nucleare

Deposito nucleare, Città metropolitana teme che il sito sia già stato scelto

Torino intende ulteriormente sollecitare alla Sogin spa una risposta alle osservazioni alla proposta della Carta nazionale delle aree potenzialmente idonee

Deposito nucleare, Città metropolitana teme che il sito sia già stato scelto
Attualità Alto Canavese, 06 Settembre 2021 ore 07:32

Il timore di Città Metropolitana è che la mancata risposta alle osservazioni da parte di Sogin sia indicativa del fatto che la scelta del sito in cui collocare il deposito unico nazionale sia già stata fatta.

Deposito nucleare, Torino chiede risposte

La Città Metropolitana di Torino intende ulteriormente sollecitare alla Sogin spa una risposta alle osservazioni alla proposta della Carta nazionale delle aree potenzialmente idonee e al progetto preliminare per la collocazione del deposito unico nazionale delle scorie nucleari. L’Ente di area vasta convocherà nei prossimi giorni un videoincontro con i parlamentari piemontesi e con i vertici dell’amministrazione regionale, al termine del quale si terrà una conferenza stampa, per illustrare le ulteriori iniziative volte ad ottenere in tempi certi una risposta alle centinaia di pagine di osservazioni tecniche presentate alla Sogin, che, al momento, non ha consegnato agli Enti locali interessati una serie di documenti tecnici citati nella Carta.

Città metropolitana teme che il sito sia già stato scelto

Il timore è che la mancata risposta alle osservazioni sia indicativa del fatto che la scelta del sito in cui collocare il deposito unico nazionale sia già stata fatta.