Attualità
L'inaugurazione

Dodici libri per dodici mesi al Garda la terza mostra Olivetti

Sabato 18 giugno alle ore 18, presso il Museo Garda, in Piazza Ottinetti

Dodici libri per dodici mesi al Garda la terza mostra Olivetti
Attualità Ivrea, 18 Giugno 2022 ore 10:10

Dodici libri per dodici mesi al Garda la terza mostra Olivetti.

Dodici libri per dodici mesi

Sarà inaugurata sabato 18 giugno alle ore 18, presso il Museo Garda, in Piazza Ottinetti, la mostra Dodici libri per dodici mesi, dedicata ai libri strenna della collezione Olivetti, di cui ricorrono i 50 anni dalla prima pubblicazione. In occasione dell'inaugurazione, che si integra con le iniziative previste durante il fine settimana per celebrare l'apertura dell'anno di Ivrea Capitale italiana del libro 2022, il museo resterà aperto con ingresso gratuito fino alle ore 22:00.

La collana nel 1972

I libri strenna nascono da una visione di Giorgio Soavi - scrittore, poeta e giornalista allora art director in Olivetti - che ideò la collana nel 1972 con un’edizione de Le avventure di Pinocchio di Collodi illustrate da Roland Topor. Il libro, come quasi tutti quelli che seguiranno, sarà realizzato in grande formato per dare il maggiore risalto possibile alla riproduzione dei disegni, eseguita con estrema cura e tecnica raffinata. A racchiudere in uno scrigno di bellezza i preziosi volumi, una copertina telata in vari colori.

La mostra

La mostra propone una rilettura delle Avventure di Pinocchio di Collodi attraverso le illustrazioni di Roland Topor, artista francese con radici nell’ebraismo polacco, definito mangiafuoco dell'arte, supremo iconoclasta, esteta disfattista. Il viaggio visionario prosegue attraverso i raffinati disegni dell’artista giapponese Kaneko Kuniyoshi che tratteggia una Alice nel Paese delle Meraviglie in bianco e nero.  Giovanni Grasso Fravega porta invece il visitatore nel magico mondo del Piccolo Principe attraverso i suoi personalissimi labirinti vegetali che intessono arazzi narrativi con richiami a personaggi ed episodi di questo intramontabile classico della narrativa mondiale.

Tra le opere scelte

Anche il libro Cuore di Edmondo De Amicis che Flavio Costantini ha svecchiato e trasportato nella contemporaneità attraverso le sue tempere, per proseguire poi nel’interpretazione di Tullio Pericoli del Robinson Crusoe in cui si stabilisce un perfetto equilibrio tra uomo e natura e tra personaggio e paesaggio. L’esplorazione della narrativa per ragazzi si chiude con le classiche Fiabe dei fratelli Grimm con l’esposizione di alcune illustrazioni a collage di Emanuele Luzzati. Tra gli altri molteplici libri strenna pubblicati da Olivetti si è scelto Walden o la vita nei boschi di Henry D. Thoreau, un testo che è considerato uno dei primi testi che ha influenzato il pensiero ecologico contemporaneo: la natura e gli animali sono i protagonisti delle illustrazioni dell’artista americano Paul Davis che accompagnano il testo.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter