Attualità
edilizia

Ecco come diventerà lo stabile abbandonato di Valperga: finalmente l'edificio verrà terminato

23 rimesse, sei negozi e ben 12 abitazioni

Ecco come diventerà lo stabile abbandonato di Valperga: finalmente l'edificio verrà terminato
Attualità Alto Canavese, 02 Aprile 2022 ore 04:42

Ecco come diventerà lo stabile abbandonato di Valperga: finalmente l'edificio verrà terminato.

Ecco come diventerà lo stabile abbandonato di Valperga

Dopo circa 20 anni lo stabile in perenne costruzione all’imbocco di Valperga, in via Martiri della Libertà, è stato finalmente venduto all’asta. Dopo varie aste indette dal Tribunale di Ivrea, finalmente lo scorso 16 marzo il palazzo è stato acquistato da una azienda di costruzioni di Torino per 70 mila euro. Una bella notizia per il paese e, soprattutto, per gli abitanti della zona.

Il commento del sindaco Sandretto

«Quel cantiere oltre che pericoloso e brutto - evidenzia il Sindaco Walter Sandretto - riduceva anche il valore degli stabili vicini. Tanto che come Comune, se anche quest’asta fosse andata deserta, ci saremmo mossi direttamente per acquisirlo, cercando di approfittare dei bandi del Pnrr. Al momento attuale non so ancora chi se lo sia aggiudicato, ma la speranza mia e di tutti è che adesso venga portata a termine l’opera e così facendo si valorizzi la zona».

Venduto all'asta

Si tratta di un edificio di tre piani in cui erano previsti 23 garage, sei negozi e 12 abitazioni. La storia inizia nel 2007, anno in cui viene presentata in Comune la denuncia di inizio attività. Dopo il fallimento dell’impresa edile che stava ristrutturando l’edificio, questo è rimasto abbandonato come un cantiere perennemente aperto. Adesso l’aggiudicazione a un prezzo decisamente inferiore a quanto, fino a qualche anno fa, veniva valutato. L’asta telematica per il presente stabile, infatti, bandita dal Tribunale di Ivrea a inizio 2019, stabiliva come valore di mercato oltre un milione di euro e come base d’asta per l’offerta minima 650 mila euro. Prezzo probabilmente giusto in teoria, ma che non ha portato ad offerte. Solo grazie all’abbassarsi, dopo una serie di aste andate deserte, del valore richiesto, si è finalmente riusciti a trovare un acquirente interessato all’acquisto.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter