Attualità
Vigili del Fuoco

Esercitazione nazionale in caso di calamità per i Vigili del Fuoco di Torino

Dal 23 al 27 novembre il Comando di Torino ha testato le proprie capacità in caso di calamità attraverso differenti scenari

Esercitazione nazionale in caso di calamità per i Vigili del Fuoco di Torino
Attualità Torino, 27 Novembre 2021 ore 18:30

Esercitazione nazionale in caso di calamità del Fuoco del Comando di Torino: dal 23 al 27 novembre per testare la capacità di risposta.

Esercitazione nazionale in caso di calamità del Fuoco del Comando di Torino

Quinta settimana di esercitazione nazionale che ha visto protagonista il comando di Torino dal 23 al 27 in contemporanea con gli altri comandi della regione per testare la capacità di risposta nazionale in caso di calamità con la mobilitazione delle colonne mobili.

Differenti scenari

L’esercitazione ha visto impegnati i vigili del fuoco su diversi scenari su tutto il territorio provinciale.
Attivate anche le sale crisi provinciali e quella della Direzione interregionale di Torino con la procedura dell’Incident Command System, la prontezza di attivazione delle risorse, la verifica del flusso di comunicazione interno ed esterno, l’utilizzo dei specifici dispositivi di protezione individuali e le verifiche dei sistemi hardware e software in dotazione.

Anche i cinofili di Volpiano

Tra gli scenari si inserisce l’esercitazione di squadre USAR (Urban Search And Rescue) e dei cinofili svolta nel campo macerie della scuola nazionale cinofili di Volpiano (TO). Nella settimana di addestramento, USAR e cinofili in azione tra le macerie di edifici crollati per testare l’operatività nelle ricerche di dispersi in ambiente urbano. Sulla diga delle Gorge di Susa svolta una manovra speleo-alpino-fluviale per simulare un soccorso a persone in pericolo.

Le novità

Presso la sede centrale di corso Regina Margherita il personale ha avuto modo di testare nuovi sistemi di spegnimento e l’utilizzo di nuove attrezzature tecniche innovative da utilizzare negli interventi per incidenti stradali, oltre ad un’attività per la costruzione di opere provvisionali.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter