Attualità
cuorgnè

Finalmente la palestra per le scuole medie di Cuorgnè

Terminati, dopo mesi, i lavori per rendere agibili gli spazi adibiti alle attività fisiche nell’ex istituto salesiano.

Finalmente la palestra per le scuole medie di Cuorgnè
Attualità Cuorgnè, 28 Novembre 2022 ore 04:42

Finalmente la palestra per le scuole medie di Cuorgnè. Il sindaco Giovanna Cresto: «Locale pronto da metà settembre, il ritardo per problemi amministrativi».

Finalmente la palestra per le scuole medie di Cuorgnè

I ragazzi della scuola secondaria di primo grado Giovanni Cena di Cuorgnè hanno, dalla scorsa settimana, finalmente a disposizione una palestra. Sono infatti finiti i lavori per rendere agibile la palestra presente all’interno del complesso dell’ex istituto salesiano, che ospita in via temporanea la scuola media mentre viene ricostruita la sede definitiva. Il trasferimento all’ex convitto era avvenuto a Pasqua. Mancava però un idoneo luogo al chiuso dove poter effettuare attività fisica. Visto che ormai si andava verso l’estate, la soluzione era stata di utilizzare il cortile, ma per l’inverno diventava necessaria la disponibilità di un luogo al chiuso.

Una soluzione per l'inverno

Un problema che era anche stato al centro di un dibattito in consiglio Comunale a inizio estate, con l’ex assessore all’Istruzione, oggi all’opposizione, Davide Pieruccini che aveva contestato la Giunta di Giovanna Cresto per il disservizio. Quando la precedente amministrazione aveva progettato il trasferimento della scuola, infatti, aveva previsto di ristrutturare e usare l’ex bocciodromo di via Brigate Partigiane. Soluzione che è stata invece abbandonata dall’attuale Giunta, secondo cui la distanza tra i due edifici sarebbe troppo grande. Ecco quindi la decisione di ristrutturare la palestra dismessa già presente nella struttura dell’ex scuola cattolica. Cresto aveva assicurato che i ragazzi avrebbero avuto la palestra per il nuovo anno scolastico.

Cavilli amministrativi

A settembre, e anche ad ottobre, invece, la palestra risultava chiusa. «Ci sono stati dei problemi amministrativi che hanno ritardato l’utilizzo, anche se da metà settembre sarebbe stata pronta», spiega ora la prima cittadina. Si sarebbe trattato di un errore di accatastamento che è stato necessario sistemare per poter avere i permessi di utilizzo. Sistemati tutti i cavilli amministrativi, la scorsa settimana la Sindaco ha potuto firmare il contratto di affitto con la proprietà, l’Associazione Compagnia di San Callisto Caravario onlus, che si è occupata della ristrutturazione.

L'utilizzo

Un contratto di affitto di 4 anni e 8 mesi per circa 1.200 euro mensili. «Abbiamo voluto legare la durata del contratto alla nostra permanenza in carica, in modo tale che la prossima Amministrazione non risulti vincolata», spiega Cresto. La palestra sarà ora usata la mattina dai ragazzi delle medie, mentre al pomeriggio ne usufruirà il centro diurno di Andirivieni e l’Università della Terza Età per corsi di ginnastica dolce. «In prospettiva, una volta che le medie saranno nella nuova struttura, la palestra potrà essere usata dalla scuola elementare Aldo Peno - evidenzia la sindaco - dove attualmente i bambini fanno ginnastica in un grande salone, dove le attività sono limitate sia per il tetto basso (niente pallavolo…) sia per la presenza di vetrate (niente calcio…)».

Seguici sui nostri canali