Attualità
La riflessione

Gli auguri di Natale dal sindaco di Chiaverano

"Ci attende un futuro tutt’altro che roseo".

Gli auguri di Natale dal sindaco di Chiaverano
Attualità Ivrea, 25 Dicembre 2022 ore 10:53

Gli auguri di Natale dal sindaco di Chiaverano.

Gli auguri

Come ogni anno il sindaco di Chiaverano, Maurizio Fiorentini, ha condiviso gli auguri per le festività. "Il 2022 sta arrivando alla sua conclusione. È stato un anno non facile ma sicuramente meglio dei due anni precedenti quando la pandemia aveva stravolto le nostre esistenze. Non siamo ancora fuori dal tunnel pandemico ma sicuramente le cose, almeno dal punto di vista sanitario, grazie ai vaccini vanno molto meglio. Tuttavia, non abbiamo avuto il tempo di rallegrarci di questo che siamo precipitati in una nuova emergenza, questa volta economica".

C'è poco da stare allegri...

"L’incredibile e inaspettato aumento dei prezzi dell’energia elettrica e del gas hanno portato a costi delle bollette che sono diventati insostenibili. Non solo le bollette sono aumentate ma anche la maggior parte delle materie prime e, quindi, c’è stato un aumento generalizzato di moltissimi prodotti, soprattutto dei generi alimentari. Non c'è alcun dubbio che il fattore scatenante sia stato il Covid 19. Poi la guerra criminale scatenata dalla Russia con l’invasione dell’Ucraina e, soprattutto, le speculazioni di chi ha cercato di trarre il massimo profitto da queste situazioni. Anche il Comune ha serie difficoltà economiche per il caro-bollette che crea probleni nella gestione del bilancio comunale".

Il 2023? Tutt'altro che roseo...

"Ci attende un futuro tutt’altro che roseo. Non ci resta che augurarci che la situazione internazionale, soprattutto per il conflitto ucraino, non peggiori ulteriormente - prosegue Fiorentini - Purtroppo, anche nel 2022 abbiamo pianto la scomparsa di cittadini che sono stati importanti per il nostro paese. Tra tutti vorrei ricordare Giuliano Canavese, Presidente dell’Ecomuseo Ami e Renzo Fornero, in passato Assessore comunale e Presidente del Coro di Chiaverano. A tutte le famiglie di chi ci ha lasciato vanno le mie più sentite condoglianze".

Il punto sul 2022

"Nel 2022 l’impegno principale degli uffici comunali è stato destinato alla gestione di tutte le incombenze legate al superbonus 110%, all’estensione della rete gas e, recentemente, alla posa della fibra ottica da parte di open-fiber - elenca - Per quanto riguarda i lavori pubblici si è sistemato il Vicolo Cornetto con la posa di pietre e ciottoli per ripristinare la strada dissestata, si sono completati i lavori al lago Sirio per la depurazione delle acque profonde, si è sistemato il tetto e la parte esternna dell'edificio "ex alloggio custode" al Lago Sirio, sono stati appaltati i lavori - che saranno eseguiti ad inizio 2023 - in Via Andrate per eliminare i tratti interrati del Rivo della Serra e si è provveduto ad una pulizia profonda dei Rivi di Chiaverano e Bienca. Infine, nel mese di dicembre sono stati appaltati i lavori per la sistemazione del torrente Viona, al confine con Donato. Purtroppo, a causa del peggioramento delle condizioni strutturali, ad inizio dicembre abbiamo dovuto chiudere il Pluriuso Guido Mino. Questo comporta notevoli problemi in quanto era l'unico edificio utilizzabile per eventi e manifestazioni. Ma la sicurezza viene prima di ogni altra cosa e, quindi, potremo tornare ad utilizzarlo solamente quando saremo certi che non ci siano problemi di alcun genere. A breve daremo l'incarico ad un professionista per una riprogettazione complessiva dell'intera area di Piazza Ombre per poter valutare come risolvere i problemi del Pluriuso e come migliorare e rendere attrattiva l'area sportiva e il Parco Giochi. Da febbraio un grande numero di concittadini e non solo ha dedicato tempo e denaro per aiutare l’Ucraina e i profughi ucraini. A tutti loro va un sincero ringraziamento. Aiutare chi è in difficoltà deve sempre essere un nostro dovere e, in questo caso, l’impegno di tanti di voi è stato straordinario. Grazie di cuore. Tra i dipendenti comunali salutiamo il nuovo ingresso del Geom. Nicola Grosso presso l‘Ufficio Tecnico. Finora ha lavorato a tempo parziale ma da inizio 2023 sarà operativo a tempo pieno. A Nicola i migliori auguri per un buon lavoro".

La riflessione conclusiva

"Nonostante le difficoltà auguro di cuore a tutti un buon Natale e, soprattutto, un nuovo anno non condizionato dagli attuali problemi. Buon Natale. Passiamolo in serenità confidando che presto si possa nuovamente ritrovare la bellezza ed il piacere della normalità - conclude  Fiorentini  con un post scriptum - Negli ultimi anni è evidente il costante diminuire della voglia di impegnarsi nel fare qualcosa per la comunità. Le Associazioni faticano e rischiano anche di chiudere. Non abbiamo più una Pro Loco, l'Associazione del Carnevale di Chiaverano ha il direttivo dimissionario, l'Associazione del Rosmarino fatica a trovare nuovi soci e così via. Le Associazioni sono fondamentali per la vita sociale del nostro paese; mi auguro che a qualcuno torni la voglia di fare, di impegnarsi. Una amara considerazione finale. Sarà il Covid, sarà l'emergenza economica, sarà non so che cosa ma non posso non rilevare un peggioramento generalizzato dei rapporti tra le persone. C'è molto più astio, più rancore, più rabbia soprattutto nei confronti del Comune e di chi lo rappresenta, come se il Comune fosse sempre il responsabile di ogni cosa. Siamo arrivati pure alle minacce di morte. Questo fa male, ma non toglie nulla all'impegno che l'amministrazione e i dipendenti comunali mettono ogni giorno per gestire al meglio delle possibilità i continui problemi. Vorrei un po' più di tolleranza e di collaborazione. Basta poco".

Seguici sui nostri canali