Attualità
solidarietà

Il «Coro Città di Rivarolo» fra i promotori di «Mille voci per ricominciare», progetto per ricostruire un auditorium ad Amatrice

Alla fine ad aderire sono stati circa 350 cori in tutto il Paese, raccogliendo 150mila euro.

Il «Coro Città di Rivarolo» fra i promotori di «Mille voci per ricominciare», progetto per ricostruire un auditorium ad Amatrice
Attualità Rivarolo, 20 Agosto 2021 ore 06:21

Il «Coro Città di Rivarolo» fra i promotori di «Mille voci per ricominciare», il progetto nato per costruire un auditorium ad Amatrice, l'«Auditorium della Laga».

«Mille voci per ricominciare»,

Un detto sostiene che «l’unione fa la forza». Mai esempio più calzante è quello che vede tra i protagonisti di una iniziativa straordinaria anche il «Coro Città di Rivarolo» guidato dal presidente Gianfranco Ponchia, che è stato tra i promotori, gli artefici ed alla fine fra i veri protagonisti dell’iniziativa «Mille voci per ricominciare», che ha visto oltre 300 cori di tutta Italia dare il proprio contributo per la raccolta fondi al fine di costruire un auditorium nella martoriata Amatrice. Un luogo importante non solo per la socialità, ma anche per la sicurezza (e dove poter riunire centinaia di persone in caso di bisogno).

L'idea nata da un viaggio

«Nel corso di una visita che abbiamo fatto in quella zona - spiega Annamaria Gaetano, portavoce della realtà rivarolese che si appresta a festeggiare il cinquantennale dalla fondazione - abbiamo visto ciò che il terremoto ha lasciato e compreso cosa la gente di quelle zone aveva bisogno. Avevamo già fatto eventi e concerti per raccogliere fondi dopo quanto accaduto all’Aquila, ma per sostenere tale progetto, che è stato portato avanti in particolare dalla Croce Rossa, bisognava realizzare qualcosa di diverso e di più impattante».

Un progetto di gruppo

Ecco, allora, che insieme alle corali di Vasto e di Ferrara, con le quali c’è da tempo un rapporto di amicizia e collaborazione, è nata l’idea di coinvolgere più gruppi possibile. «Ci siamo divisi i compiti ed alla fine siamo riusciti a far sì che circa 350 cori in tutto il Paese partecipassero». Morale della favola, sono stati raccolti 150mila euro, che insieme ai fondi derivanti da altre iniziative allestire da diverse realtà italiane ha portato alla realizzazione del cosiddetto «Auditorium della Laga».

L'inaugurazione

«E’ stato davvero un bell'esempio di amicizia, collaborazione ed associazionismo - aggiunge Anna Gaetano - Nella mattinata di sabato 31 luglio poi abbiamo partecipato all’inaugurazione. Oltre al taglio del nastro, abbiamo dato vita pure ad una esibizione che è stata emozionante, carica di pathos e che ha confermato il profondo legame che si è instaurato». Il gruppo, diretto dal maestro Maria Grazia Laino, si è esibito davanti a tanta autorità, regalando sensazioni parecchio positive. « E’ un messaggio importante quello che è stato lanciato con questa iniziativa. E’ stata la dimostrazione che tutti insieme possiamo andare molto lontano».