Attualità
Rotary Club

Il libro sospeso per aiutare le famiglie in difficoltà

Come si dona la consumazione di una tazzina di caffè a uno sconosciuto, così si potrà donare un libro di testo a uno studente che ne ha bisogno.

Il libro sospeso per aiutare le famiglie in difficoltà
Attualità Cuorgnè, 02 Luglio 2022 ore 05:20

Il libro sospeso per aiutare le famiglie in difficoltà, la nuova iniziativa del Rotary Club Cuorgnè e Canavese.

Il libro sospeso per aiutare le famiglie in difficoltà

Una nuova iniziativa per aiutare le famiglie in difficoltà e con dei figli in età scolastica: è il "libro sospeso". L'iniziativa è organizzata dal Rotary Club Cuorgnè e Canavese con il patrocinio del Comune di Cuorgnè e la collaborazione delle Libreria Colibrì.

Dal Rotary

«Ispirandosi alla tradizione napoletana del "Caffè Sospeso" - spiegano dal Rotary -, l'iniziativa si propone di promuovere l'acquisto di quei testi scolastici che serviranno all'attività di prestito d'uso presso la scuola secondaria di primo grado, Giovanni Cena, da parte dei clienti della libreria».

Come funziona

Come si dona la consumazione di una tazzina di caffè a uno sconosciuto, così si potrà donare un libro di testo a uno studente che ne ha bisogno. È possibile partecipare lasciando anche solo un contributo parziale. Sarà la professoressa Patrizia Stuccilli, referente interna alla scuola, che si occuperà di consegnare i libri agli studenti che ne faranno richiesta. I testi scolastici saranno distribuiti in comodato d’uso, con l'impegno di restituirli alla scuola al termine del periodo di utilizzo. In tal modo potranno essere riutilizzati negli anni. Dopo la partenza dell’iniziativa, Maria Grazia Spina, della libreria Colibrì, ha pubblicato su Facebook la foto del primo "libro sospeso", acquistato. Si tratta di un testo di storia dell’arte e la donatrice ha preferito rimanere anonima.

«Chi desidera essere parte di questa iniziativa può scegliere il libro o l'importo con il quale fare questo dono presso la libreria Colibri di via Arduino 14 a Cuorgnè. I testi verranno donati alla scuola secondaria di primo grado Giovanni Cena di Cuorgnè».

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter