Attualità
castellamonte

Il Lions patrocina il libro che racconta di Videosott e “fa” beneficenza all’Asl

Con il ricavato dell’opera sarà donato un elettrocardiografo, necessario per implementare i servizi di telemedicina

Il Lions patrocina il libro che racconta di Videosott e “fa” beneficenza all’Asl
Attualità Alto Canavese, 06 Dicembre 2022 ore 01:51

Il Lions patrocina il libro che racconta di Videosott e “fa” beneficenza all’Asl. Con il ricavato dell’opera sarà donato un elettrocardiografo, necessario per implementare i servizi di telemedicina.

Il Lions patrocina il libro che racconta di Videosott

Ha preso vita uno dei classici progetti annuali del Lions Club Alto Canavese: la pubblicazione annuale 2022-2023 "Il visionario che salvò il Parco - 25 anni di Renzo Videsott per i 100 anni del Parco Nazionale del Gran Paradiso”, scritta dal giornalista Edgard Meyer. La presentazione del volume è avvenuta martedì 22 novembre al nuovo salone della Casa della Musica, alla presenza di un numeroso pubblico e di importanti cariche, quale Alberto Cirio.

I 100 anni del Parco

L’idea di voler incentrare il progetto sulla figura di Renzo Videsott è arrivata grazie alla ricorrenza dei cento anni del Parco Nazionale Gran Paradiso, unita alla disponibilità da parte della famiglia dei diari di Renzo Videsott: l’idea di Carlo Rastel Bogin, che ha voluto rendere omaggio al nonno, ha trovato terreno fertile nella disponibilità dell’attuale Presidente dei Lions, Nella Falletti. Oltre a essere un volume che vuole sottolineare la storia e l’identità di uno dei guardaparchi più noti e coraggiosi, che si è sempre impegnato per la tutela del Parco, il ricavato delle vendite, come da tradizione del club, sarà destinato a un service per l’Asl TO4: i fondi ricavati saranno destinati all’acquisto di un elettrocardiografo, necessario per implementare i servizi di telemedicina. Oltre al libro, verrà creata da Piero Reinerio anche un’opera d’arte, da realizzare in 100 copie numerati con le risorse grafiche e artistiche che il club ha in seno, che richiamerà un’immagine del Parco.

Seguici sui nostri canali