Attualità
eccellenze canavesane

Il sangiorgese Eros Converso è «Cavaliere d'oro della pizza»

Converso, 29 anni, è fra i migliori d’Italia dopo la partecipazione al programma Sky.

Il sangiorgese Eros Converso è «Cavaliere d'oro della pizza»
Attualità Alto Canavese, 22 Ottobre 2022 ore 06:38

Il sangiorgese Eros Converso è «Cavaliere d'oro della pizza»

Eros è «Cavaliere d'oro della pizza»

Il sangiorgiorgese Eros Converso è stato proclamato «Cavaliere d'oro della pizza» nella prestigiosa cornice del castello di Gressoney Saint-Jean, appartenente alla regina Margherita di Savoia, nella giornata dello scorso 4 ottobre. Il ventinovenne, titolare da un lustro della pizzeria Little King, ha partecipato al format televisivo di Sky, King of Pizza, superando sessanta concorrenti e giungendo tra i primi diciassette qualificati, in quanto non è stata stabilita una classifica.

"L'improvvisata"

«La giuria ha deciso di conferire a tutti i finalisti il titolo di cavaliere, in quanto considerati i migliori d'Italia, dopo una lunga selezione - racconta Eros - La pizza gourmet realizzata per la sfida l'ho chiamata "L'improvvisata", in quanto è stata decisa all'ultimo, in base agli ingredienti di stagione. Lo scopo era fare degli abbonamenti con gusti dolci e salati. Ho usato la crema di barbabietola, la bufala, il prosciutto crudo, la mousse di gorgonzola, la marmellata di fichi e le noci. Quindi ho terminato il condimento con una gelatina di vino rosso fragolino e una sereficazione a caviale di basilico».

La storia di Eros

«Ho iniziato a fare il pizzaiolo a 17 anni, nell'attività di famiglia, a Torino, in via San Tommaso, appena terminata la scuola alberghiera a San Benigno. Non posso che ringraziare, infatti, i miei familiari per avermi sempre sostenuto nel mio percorso professionale. Di recente, tramite un fornitore, ho scoperto di poter frequentare un corso a Forlì per diventare istruttore. È durato 3 giorni. Quindi sono entrato nella Nazionale Italiana Pizzaioli. Il fondatore Dovilio Nardi ha selezionato i migliori, i quali hanno preso parte alla trasmissione televisiva da lui ideata. È stata davvero una bella esperienza. Il mio prossimo obiettivo è il campionato mondiale a Parma nel 2023 che si terrà in primavera. Inoltre vorrei continuare a prendere parte ad altre competizioni per continuare a misurarmi con altri professionisti, migliorando la tecnica».

Seguici sui nostri canali