Attualità
san benigno canavese

Il «sogno» di Selene Manfrè, la giovane dottoressa scomparsa, verrà realizzato grazie ai medici suoi colleghi

Grazie alla raccolta fondi effettuata da 80 medici verrà installato un defibrillatore al servizio della cittadinanza a Mappano.

Il «sogno» di Selene Manfrè, la giovane dottoressa scomparsa, verrà realizzato grazie ai medici suoi colleghi
Attualità Alto Canavese, 15 Aprile 2022 ore 05:53

Il «sogno» di Selene Manfrè, la giovane dottoressa scomparsa, verrà realizzato grazie ai medici suoi colleghi

Il «sogno» di Selene Manfrè verrà realizzato

Il sogno di Selene Manfrè sta per essere realizzato. La dottoressa di 34 anni, medico di famiglia a San Benigno Canavese e residente a Mappano, morta il 15 marzo scorso per un male incurabile, voleva donare un defibrillatore al territorio dove viveva. Grazie a una raccolta fondi organizzata da circa ottanta medici di famiglia del territorio, questo grande desiderio di Selene sta per diventare realtà.

Raccolta fondi

A renderlo noto è il dottor Stefano Di Natale medico di Caselle Torinese e amico della dottoressa Manfrè: «Sono orgoglioso di essere stato un suo amico. Grazie alla raccolta fondi effettuata da 80 medici verrà installato un defibrillatore al servizio della cittadinanza a Mappano, in piazza don Amerano. Sarà presente Daniele, il marito di Selene, l’Associazione Italiana Cuore e Rianimazione AICR, la Croce Rossa di Mappano e il sindaco Francesco Grassi».

Fra una settimana l'inaugurazione

La sua storia aveva commosso tutti: fino all’ultimo aveva seguito i suoi pazienti come se il grande male che lentamente la stava portando via non esistesse. Ora, con questo dono fatto dai suoi colleghi di lavoro, il suo spirito rimarrà per sempre nei cuori di chi l’ha conosciuta e stimata, sia come medico condotto che nella vita reale di tutti i giorni.
L'appuntamento è per venerdì 22 aprile dalle 15 alle 16 in piazza don Amerano, per l’installazione di questo importante strumento salvavita.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter