Attualità
Sanità

Infermieri precari il sindacato scrive al direttore dell'Asl To4 e all'assessore regionale

Il sindacato: "Ci attendiamo una rapida risposta da parte dei vertici dell'azienda"

Infermieri precari il sindacato scrive al direttore dell'Asl To4 e all'assessore regionale
Attualità Ivrea, 20 Gennaio 2022 ore 18:23

Infermieri precari il sindacato scrive al direttore dell'Asl To4 e all'assessore regionale.

Infermieri precari

Nursind il sindacato delle professioni infermieristiche scrive alla Direzione Generale ASLTO4 e all' Assessore Icardi, esprimendo preoccupazione in merito ai ritardi sulla stabilizzazione del personale  che oggi lavora a tempo determinato in AslTo4. Sono infatti numerosi gli infermieri precari.

La dichiarazione

"Non vorremmo - dichiara Giuseppe Summa -  che dietro a questi intoppi burocratici amministrativi,  ci sia la mancanza di volontà da parte dell'Azienda di assumere personale a tempo indeterminato per carenza di risorse economiche. Abbiamo sollecitato più volte la Regione affinché obbligasse le aziende a cedere le graduatorie concorsuali e adesso che la stessa lo ha fatto con un documento indirizzato a tutte le Aziende, siamo ancora in attesa di conoscere il destino di numerosi dipendenti.  Ci attendiamo una rapida risposta da parte dei vertici dell' Asl To4".

A gennaio stipendi più leggeri

A gennaio gli stipendi più leggeri per gli operatori sanitari dell' AslTo4   per un problema amministrativo. "Con una comunicazione i dipendenti  hanno saputo che nel loro stipendio di gennaio non si vedranno retribuire alcune indennità legate a dei giorni svolti lo scorso novembre 2021. Siamo basiti - dichiara ancora  Giuseppe Summa -  Si permette anche il lusso di non pagarci  il dovuto adesso!  Se ci sono state criticità negli uffici amministrativi ultimamente,  queste andavano affrontate. Il personale sanitario viene spostato da un servizio all'altro o addirittura da un ospedale all'altro e vogliono dirci che non si riesce a far fronte ad assenze che causano danni ai lavoratori? Stessi errori che agli operatori sanitari invece non sono concessi. La Direzione non dovrebbe permettere certe situazioni!"

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter