Attualità
Azeglio

Influencer Zainz follower in apprensione per le sue condizioni di salute

"Ciao Amici - scrive sulla sua pagina Facebook - la mia situazione di salute è ancora precaria, questi maledetti con i loro pseudo virus ingenierizzati non scherzano affatto.

Influencer Zainz follower in apprensione per le sue condizioni di salute
Attualità Ivrea, 15 Gennaio 2022 ore 23:15

Influencer Zainz follower in apprensione per le sue condizioni di salute

Influencer Zainz

Ha destato preoccupazione tra i suoi follower il post dell'influencer Zainz sulle sue condizioni di salute. "Ciao Amici - scrive sulla sua pagina Facebook (in foto) - la mia situazione di salute è ancora precaria, questi maledetti con i loro pseudo virus ingenierizzati non scherzano affatto. Ci hanno messo dentro tutta la cattiveria possibile nel crearli, quando ti entra dentro, non mangi più, non respiri più, il cervello da i numeri, febbre altissima, per me sono già 14 giorni di inferno".

Il post sui social

"Non so cosa mi sarebbe successo senza l'intervento del grande amico Massimo Citro e della donna che mi ha vegliato a distanza 24/24 come un figlio, l'immensa dottoressa Heike Muller... Spero di avere la forza di alzarmi...", si legge ancora nel post, poi però rimosso dal social network. Seppur inizialmente avesse riferito di aver un brutto malanno di stagione, l'influencer ha contratto il Covid. E c'è apprensione tra i suoi follower: in passato lo stesso Zainz durante una intervista su una Tv locale aveva rivelato di stare già combattendo contro un brutto male.

Achille Zaino

Dall’inizio dell’emergenza sanitaria Zainz è diventato noto per aver sostenuto la battaglia di Rosanna Spatari, titolare della Torteria di Chivasso, nei mesi scorsi ritrovo di negazionisti del Covid-19 e No Vax. Tant’è che Zainz era stato ripreso anche durante il servizio «Paura e delirio a Chivasso», realizzato dall’inviato Gaston Zama delle Iene. Sostenitore poi dei No Green Pass, il regista eporediese aveva partecipato alle numerose manifestazioni iniziate il 15 ottobre scorso, data dell’introduzione del contestato lasciapassare verde. In primis, si era schierato con i portuali di Trieste, guidati da Stefano Puzzer.   Sul profilo del regista, intanto, si possono scorrere i link delle sue ultime partecipazioni in Tv su Canale Italia, dove ha anche illustrato un suo progetto e parlato della volontà di creare una rete sanitaria parallela a quella nazionale. Oltre ai suoi numerosi video trattando   temi No Vax, e No Green Pass, ha parlato anche di  Q, legato alla teoria complottista QAnon.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter