Attualità
scuola

L’IIS Olivetti di Ivrea ospita un meeting internazionale nell’ambito dei progetti Erasmus+

Partecipano scuole partner provenienti da Croazia, Germania, Irlanda, Lituania, Norvegia, Portogallo e Slovenia.

L’IIS Olivetti di Ivrea ospita un meeting internazionale nell’ambito dei progetti Erasmus+
Attualità Ivrea, 15 Febbraio 2022 ore 02:35

Dal 14 al 19 febbraio l’IIS Olivetti di Ivrea ospita un meeting internazionale nell’ambito dei progetti Erasmus+ “scambio di classi” cui partecipano scuole partner provenienti da Croazia, Germania, Irlanda, Lituania, Norvegia, Portogallo e Slovenia.

L’IIS Olivetti di Ivrea ospita un meeting internazionale

Ogni scuola è rappresentata da studenti e docenti che, nel corso della settimana, affrontano le attività di pianificazione e sviluppo che i progetti richiedono.
Progetti di questo tipo hanno l’obiettivo di arrivare alla realizzazione di prodotti comuni che crescono, step by step, nel corso del biennio di durata dei progetti.
I progetti su cui lavoreremo in Istituto questa settimana sono due, il 3M4EU (acronimo di Magical Moving Machine for Europe) e il T4EU-Rev40 (Train for Europe Revolution 4.0).

“Marble machines”

Il primo prevede che ogni scuola costruisca una “marble machines” in cui si generi un flusso di biglie metalliche che seguono percorsi a ostacoli (da cui “Moving Machine”). Le macchine delle varie scuole sono collegate in rete per far sì che si possano scambiare comandi generando effetti particolari tipo il far scomparire da una macchina palline colorate e farle comparire in un’altra che si trova a migliaia di chilometri di distanza (ed ecco il “Magical”).

Modellini di treni

Il secondo prevede invece la realizzazione di modellini di treni in cui ogni vagone rappresenta una nazione. Ogni scuola avrà un proprio modello in cui su ogni vagone è prevista un’animazione (musica, movimenti, luci). Da remoto sarà possibile attivare l’animazione di un qualunque vagone in una qualunque scuola.
Gli studenti in mobilità, unitamente ai ragazzi del paese ospitante, si confrontano con coetanei di altre nazioni, affrontano problemi comuni, condividono esperienze, entrano in contatto con culture diverse, ampliano gli orizzonti spostandoli a livello europeo; i docenti confrontano sistemi scolastici, metodologie didattiche, programmazioni … con scambio di buone prassi.
Nell’arco del biennio ogni partner accoglierà studenti e docenti degli altri paesi coinvolti nel progetto, alla fine del percorso gli studenti avranno visitato tutti i paesi.

Il progetto

Tornando all’incontro attuale, durante la settimana sono previsti lavori di gruppo, gli studenti lavorano in gruppi misti imparando il confronto, la condivisione delle idee e la progettazione congiunta; alcuni momenti sono dedicati a visite culturali finalizzate alla conoscenza del territorio, la sua storia e cultura. Al termine degli incontri si concordano i “compiti a casa”, ciascuna Scuola proseguirà le attività concordate in sede, i prodotti del lavoro saranno oggetto di confronto in occasione del prossimo incontro.

Erasmus+

L’IIS Olivetti, consapevole di tutti i vantaggi che la partecipazione ai progetti Erasmus implica, è già da anni impegnato in attività con i vari partner europei, l’impegno dell’Istituto in questo settore ha fatto sì che si sia creata una rete composta da una quarantina di partners (scuole ed aziende) dislocate in 21 Paesi europei.
L’esperienza di mobilità di allievi e studenti all’estero proseguirà negli anni a venire in quanto l’Istituto ha ottenuto l’accreditamento Erasmus+ sia per il settore VET che per il settore School, attività che prevedono soggiorni presso scuole e aziende estere.
L’accreditamento implica che ogni anno l’Istituto avrà risorse, almeno fino al 2027, per provvedere all’invio all’estero di propri studenti.
A partire da Settembre 2021 sono già 61 gli studenti che hanno avuto la possibilità di recarsi all’estero presso scuole o aziende per periodi che vanno dalla settimana al mese. Si ritiene che grazie ai finanziamenti ERASMUS+ conseguenti all’accreditamento l’Istituto possa continuare ad offrire esperienze all’estero a circa 100 studenti all’anno.

3 foto Sfoglia la gallery
Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter