Attualità
la cicogna arriva in anticipo

Mia ha fretta: mamma Gessica partorisce in cortile prima dell’arrivo dell’ambulanza

La bimba sarebbe dovuta nascere a marzo.

Mia ha fretta: mamma Gessica partorisce in cortile prima dell’arrivo dell’ambulanza
Attualità Lanzo e valli, 19 Febbraio 2022 ore 07:13

Viene al mondo nel cortile di casa, mentre stanno trasportando la madre all'ospedale di Ciriè per partorire. L'inaspettato episodio vede protagonista una famiglia lanzese, è accaduto venerdì 11 febbraio.

Mamma Gessica partorisce in cortile, il racconto

Racconta Manuel Muraca, neo-papà e volontario della Protezione Civile “Valli di Lanzo”: «Mia Muraca è nata alle 18.45 mentre la mia moglie Gessica Vinci, 35 anni, stava salendo sull'ambulanza. Poco tempo prima si erano rotte le acque.
Solamente grazie al tempestivo intervento dall'ambulanza medicalizzata del 118, proveniente dalla sede della Croce Rossa “Valli di Lanzo”, è stato possibile intervenire prontamente e senza alcun problema.
La bambina ha emesso i primi vagiti nel cortile di casa, di fronte agli occhi incuriositi delle due sorelle maggiori Noemi, 9 anni, e Giulia di 3 anni”.
«Gessica e Mia hanno raggiunto serenamente l'ospedale di Cirié dove sono stati svolti tutti i controlli del caso.
Conclude Muraca: «Alla nascita Mia pesava 2, 060 chilogrammi. Probabilmente aveva fretta di venire al mondo perché il termine della gravidanza era stabilito per il 9 marzo. Tuttavia la nostra terzogenita ha deciso di uscire dal grembo materno quasi un mese prima. Ci tenevo a raccontare questa storia a lieto fine perché ritengo che la gente ne abbia bisogno nel periodo tragico che stiamo vivendo, ancora segnato dal Covid-19».

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter