Attualità
Ciriè

Pedonalizzazione di via Vittorio Emanuele: un anno di sperimentazione

Dopo il 20 novembre parte il periodo di prova.

Pedonalizzazione di via Vittorio Emanuele: un anno di sperimentazione
Attualità Ciriè, 12 Novembre 2022 ore 15:21

Pedonalizzazione di via Vittorio Emanuele: un anno di sperimentazione. Dopo il 20 novembre parte il periodo di prova. Ottimi risultati a Loreto dove la viabilità è migliorata.

Pedonalizzazione di via Vittorio Emanuele

Pedonalizzazione, al via dopo il 20 novembre in via Vittorio Emanuele. Mercoledì 2 novembre si è tenuta un commissione nella sala consiliare di palazzo D'Oria, incentrata sul futuro della via maestra, in seguito agli interventi di riqualificazione. La novità più rilevante saranno i quattro varchi d'accesso. Spiega l'assessore all'urbanistica Alessandro Pugliesi: «Intendo precisare che la chiusura è sperimentale e durerà un anno per osservarne l'utilizzo in tutte le stagioni. Per fine novembre saranno sistemati degli occhi elettronici che controlleranno il transito dei veicoli sulle vie laterali dalle quali si potrà accedere a via Vittorio. Questi saranno posizionati in via Braccini angolo via Roma; in piazza San Giovanni; in via Garibaldi e Cavour; in via Marconi e Macario. Le auto non autorizzate rischieranno una sanzione. Per autorizzare il passaggio all'interno della zona sarà necessario fornire la targa del mezzo alla Polizia Locale. I dettagli saranno specificati nell'ordinanza che uscirà a breve, a firma del responsabile dell'ufficio tecnico Maria Teresa Noto. Qui saranno determinati anche gli orari d'accesso per corrieri e mezzi della nettezza urbana».

Come si presenterà?

Nel corso dell'incontro si sono proiettate alcune slide con suggestioni su come si presenterà la carreggiata ai visitatori. In sostanza verrà lasciata libera una fascia centrale per il transito dei pedoni. Mentre gli arredi urbani saranno concentrati sugli slarghi, soprattutto verso le chiese di San Martino e Loreto. Nei prossimi giorni saranno posizionati i lampioni, in quanto è trascorso il necessario periodo di maturazione dei getti di allettamento delle nuove lastre lapidee. Ha precisato l'architetto Noto : «La rappresentazione che vedete nelle slide non ha alcun valore vincolante. Valuteremo sul posto come collocare gli arredi, anche su indicazione dei negozianti».

Nuovi sensi di marcia

Da fine novembre cambierà anche la fruizione delle vie laterali, allo scopo di non congestionare il traffico. Approfondisce Pugliesi: «Nell'ordinanza verranno stabiliti i nuovi sensi di marcia per consentire agli uffici di installare la cartellonistica. Innanzitutto via Matteotti non sarà più considerata zona Ztl. Le vie Cavour, Nino Costa, Macario e Marconi saranno i punti dai quali si potrà attraversare via Vittorio dal centro. Quindi saranno concepite a senso unico. Via don Lorenzo Giordano, via Cibrario, via San Sudario, via Fiera, via Sismonda e via Garibaldi saranno percorribili a doppio senso, al fine di consentire ai residenti d'entrare e uscire dalle proprie abitazioni. La zona di piazza delle Scuole sarà a doppio senso solo fino a via Provana. Inoltre si stanno facendo dei ragionamenti sull'individuazione di nuovi posteggi intorno al centro storico. A breve ci confronteremo con Ciriè Parcheggio sull'istitutizione delle strisce blu aggiuntive, con possibilità di sosta breve. Questa parte non siamo, però, certi, d'inserirla in ordinanza».

E fra un anno...?

Cosa ci si attende alla fine del periodo sperimentale? Risponde Pugliesi: «Sul secondo lotto, quello centrale, si è verificato il numero più alto di nuove aperture dopo la chiusura del cantiere. La fruibilità verso Loreto è migliorata. Ci auguriamo che anche il terzo lotto, concluso solo da un mesetto, possa ripopolarsi di nuove attività commerciali che sappiano sfruttare le potenzialità della zona pedonale».

Seguici sui nostri canali