Altro
Offerte di lavoro

Poste Italiane ricerca portalettere in provincia di Torino

Si aggiungono le 30 assunzioni tra operatori di sportello e consulenti finanziari

Poste Italiane ricerca portalettere  in provincia di Torino
Altro Torino, 15 Agosto 2022 ore 18:15

Poste Italiane ricerca portalettere in provincia di Torino.

Poste Italiane

Poste Italiane ricerca in provincia di Torino portalettere da inserire in organico con contratto a tempo determinato. Per potersi candidare è sufficiente inserire il proprio curriculum vitae sulla pagina web del sito istituzionale di Poste https://www.posteitaliane.it, nella sezione “Carriere” dedicata a “Posizioni Aperte” in cui sono indicati i requisiti per poter partecipare alla selezione. I candidati saranno inseriti con contratto a tempo determinato in relazione alle specifiche esigenze aziendali. Le risorse individuate si occuperanno del recapito postale (pacchi, lettere, buste, raccomandate, etc.) nell’area territoriale di propria competenza.

I portalettere

Nel settore delle consegne nei primi sei mesi del 2022 sono 55 i portalettere stabilizzati con un contratto a tempo indeterminato. La selezione dei neo-assunti è avvenuta tra il personale che ha già lavorato in passato come portalettere o addetto allo smistamento con uno o più contratti a tempo determinato e per una durata complessiva di almeno 6 mesi. Tali ingressi a cui si aggiungono le 30 assunzioni tra operatori di sportello e consulenti finanziari che vanno a rafforzare i team di lavoro degli 419 Uffici Postali di Torino permettono di garantire una presenza costante e qualificata sul territorio.

Il programma

Il programma di Politiche Attive, che riguarda oltre 2.000 assunti in tutta Italia, di cui 85 in provincia di Torino è concordato con le Organizzazioni Sindacali, e contribuisce a realizzare in modo efficace le strategie delineate nel piano industriale “2024 Sustain & Innovate”, in particolare per quanto riguarda la nuova organizzazione del recapito. L’obiettivo è quello di trasformare la figura del portalettere da operatore incentrato sulla corrispondenza tradizionale a primario player del crescente mercato dei pacchi e leader nel segmento B2C. Tra le altre Politiche Attive del lavoro, Poste Italiane è impegnata anche in negli interventi di trasformazione dei contratti da tempo parziale a tempo pieno, alle assunzioni da mercato esterno e all’attivazione di percorsi interni di sportellizzazione.

Le assunzioni

Grazie a queste nuove assunzioni, Poste Italiane continua a garantire una presenza costante e qualificata sul territorio, dimostrando concretamente la propria vicinanza alle comunità locali e alle esigenze di tutti i cittadini. L’età media dei dipendenti del Gruppo è scesa da 49,7 anni nel 2017 a 49,2 anni nel 2020 e grazie a questi interventi di inserimento resterà stabile fino al 2024. Un ruolo centrale sarà giocato dal reskilling dei dipendenti che saranno formati alle nuove professionalità e riqualificati internamente per garantire la competitività richiesta dal mercato, con l’obiettivo di favorire nel tempo una cultura orientata al cambiamento. Cresce anche la percentuale di donne dal 54% del 2017 al 55% del 2020 al 56% atteso nel 2024.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter