Viabilità

Prevista la soppressione del varco ferroviario 64 a Lanzo

Altri due i passaggi a livello della città interessati dai lavori di messa a norma da parte di Gtt

Prevista la soppressione del varco ferroviario 64 a Lanzo
Attualità Ciriè, 21 Agosto 2021 ore 11:45
Gtt, lavori ai passaggi a livello. Prevista a Lanzo la soppressione del varco ferroviario 64 che porta a villa Ida e all'ospedale Mauriziano.

Prevista a Lanzo la soppressione del varco ferroviario 64

I lavori della Gtt ai passaggi a livello del territorio prevedono anche la soppressione del varco ferroviario 64 che porta a Villa Ida e all'Ospedale Mauriziano.

Incontro con i cittadini

Martedì 10 agosto, presso la struttura polifunzionale «LanzoIncontra» in Piazza Rolle, l’Amministrazione comunale aveva organizzato un incontro, aperto a tutti i cittadini, durante il quale l'Amministrazione Comunale, unitamente a personale dirigente del “Gruppo Torinese Trasporti S.p.A.” e a funzionari della Regione Piemonte, hanno fornito informazioni in merito ai lavori in corso di esecuzione, da parte dello stesso "G.T.T.”, presso i due passaggi a livello della linea ferroviaria ubicati alle intersezioni tra le vie  Torino e A. Challant e Torino e dell'Eremo.

Da due anni ...

"Una storia che risale già a due anni fa – spiega l’assessore ai Lavori Pubblici Cesare Lamberto – Allora la GTT voleva chiudere definitivamente tutti e tre i passaggi a livello su via Torino: quello di Santa Lucia, quello di via Challant e quello della Torre Majet. Ero stato personalmente in Regione per cercare una soluzione, perché tutta una parte di Lanzo non fosse tagliata fuori dalla ferrovia, anche perchè allora non c’era ancora la nuova strada che arriva alla rotonda di Balangero. In quell’occasione avevamo spuntato di lasciare aperti i passaggi a livello di Torre Majet e di Santa Lucia, mentre quello di via Challant, più pericoloso per le sue caratteristiche di immissione, sarebbe stato soppresso".

Passaggio a Trenitalia

Poi è arrivato il Covid, della faccenda non si è più parlato per due anni. Adesso, che entro la fine dell’anno la struttura gestita da GTT deve passare in forza a Trenitalia, urge finire i lavori di messa a norma. E la GTT approfitta di questo mese di agosto, in cui i treni lasciano spazio al trasporto su gomma, per fare la manutenzione necessaria. Così è tornata di attualità la notizia dei lavori sui passaggi a livello di Lanzo, in via Torino. "Oltre alla chiusura del passaggio a livello numero 64 di via Challant – spiega Lamberto – che è usato prevalentemente per raggiungere villa Ida e l’ospedale Mauriziano senza dover passare dalla rotonda di via Matteotti, davanti all’ex cotonificio, dovranno essere messi a norma anche gli altri due passaggi a livello che, al momento, si chiudono a “pedalino”, ovvero quando passa il treno un sensore fa chiudere i passaggi a livello. Questo sistema non è più considerato a norma e sarà sostituito". Dopo di che quando partirà un treno da Balangero, tutti i passaggi a livello fino a Germagnano saranno chiusi. E viceversa.