Attualità
Cuorgnè

Prima la sicurezza, proseguono i lavori agli Ex Salesiani

Gli interventi sono necessari per garantire la sicurezza dei ragazzi che entreranno prossimamente per i lavori alla scuola media Cena

Prima la sicurezza, proseguono i lavori agli Ex Salesiani
Attualità Cuorgnè, 30 Ottobre 2021 ore 13:00

Prima la sicurezza, proseguono i lavori agli Ex Salesiani: il commento dell'assessore ai lavori pubblici Calanni Pileri.

Prima la sicurezza, proseguono i lavori agli Ex Salesiani

Proseguono i lavori di adeguamento dell’immobile sito in via San Giovanni Bosco facente parte del complesso degli Ex Salesiani di Cuorgnè: una volta approvato il progetto definitivo ed iniziati i rilievi, in corso d’opera possono essere necessarie alcune integrazioni a quanto inizialmente previsto, al fine di garantire la sicurezza di chi dovrà entrarvi. Secondo la neoeletta amministrazione cuorgnatese è importante usare ogni cautela a questo fine, perché i locali saranno usati in sostituzione alla scuola media durante il periodo di ristrutturazione dell’attuale scuola ed ospiteranno gli studenti ed il personale del plesso scolastico.

Da marzo 2021

I lavori alla struttura, ormai in disuso da un decennio come sede scolastica, sono cominciati nel marzo di quest’anno: durante gli interventi è stata ritenuta necessaria, per usare ogni cautela al fine di garantire la sicurezza dell’edificio, l’esecuzione a corpo di sette prove di carico sui solai del piano terreno, primo e secondo dello stabile comunale, con monitoraggio degli spostamenti eseguiti mediante il posizionamento di flessimetri montati su aste telescopiche da posizionare all'intradosso del solaio, con un’integrazione economica rispetto al progetto iniziale di 4392 euro, Iva compresa.

Il commento dell'assessore ai lavori pubblici

Il commento dell'assessore ai lavori pubblici Lara Calanni Pileri: «Nell’ambito dei lavori di adeguamento dei locali dell’immobile ex Salesiani, la direzione lavori ha ritenuto di effettuare delle prove di carico sui solai. Nulla di insolito, considerato che si è messo mano ad uno stabile datato, il quale andrà utilizzato dai nostri ragazzi nel periodo di costruzione della nuova scuola e che pertanto deve essere sicuro ed agibile in tempi ragionevolmente brevi». Le prove finora svolte, di cui si attende la trasmissione dei dati, si sono concluse nella giornata di martedì 26 ottobre e, assicurano gli amministratori, non hanno presentato problemi alla struttura.