Attualità
Associazioni

Pro loco a Nomaglio nasce la nuova associazione

La neopresidente è Isabella Bretti

Pro loco a Nomaglio nasce la nuova associazione
Attualità Ivrea, 17 Aprile 2022 ore 13:44

Pro loco a Nomaglio nasce la nuova associazione turistica.

Pro loco

Una castagna attraversata da un sentiero di montagna è l’evocativo logo, emblematico della realtà territoriale del posto e disegnato dalla nomagliese Federica Giansetto, della neonata associazione ProLoco Nomaglio Aps, nata formalmente con l'assemblea costituente che si è svolta sabato 2 aprile. Presenti all'evento, oltre al sindaco di Nomaglio Ellade Peller, anche Marina Vittone, presidente provinciale Unpli (Unione Nazionale Pro Loco italiane), il presidente regionale Unpli Fabrizio Ricciardi, rivalorese come la collega Vittone, e il presidente della Pro Loco di Fiorano, nonché delegata Unpli per l'Eporediese, Nives Francisco.

Il direttivo

La neopresidente Isabella Bretti, che guiderà la squadra composta anche da Carlo Cassina (vicepresidente), Elisa Viglio (segretario), Eleonora Peller (tesoriere), Thierry Bretto, Cristina Busca, Emiliano Busca,Patrizia Busca, Davide Enrione, Ilaria Giansetto, Francesco Lucente e Elena Mania, ha reso noti gli eventi più importanti che il consiglio direttivo si occuperà di organizzare. “Prima di tutto la ripresa della Sagra della Castagna, fermata dal Covid, e l'organizzazione a inizio novembre del Trail della Castagna, ma ci occuperemo di realizzare anche serate musicali e gastronomiche estive e tornei sportivi, oltre al prosieguo delle celebrazioni delle tradizionali feste religiose del paese”.

Le iniziative

Ad oggi, già una cinquantina di soci si sono iscritti all’associazione, cifra rilevante su una popolazione di meno di 300 abitanti. “Non appena avremo completato l'iter burocratico e saremo quindi operativi a tutti gli effetti - ha continuato Bretti - proporremo una cena inaugurale in cui tutti i soci, già iscritti e non, potranno proporre nuove idee e suggerimenti". Una realtà associazionistica che andrà indubbiamente ad arricchire la comunità nomagliese, giocando un ruolo importante non solo in merito all’organizzazione di sagre e feste conviviali o enogastronomiche, ma costituendo un notevole impulso alla promozione turistica e sociale dei nostri territori. “Un ruolo molto ampio, per noi volontari, per una realtà particolarmente viva in Piemonte, dove è presente ben un sesto delle circa 6 mila Pro Loco italiane - ha concluso il presidente Ricciardi.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter