Menu
Cerca
Green

"Semi di futuro": l'orto didattico della Primaria di Castellamonte

Manutenzione ordinaria affidata agli Alpini volontari.

"Semi di futuro": l'orto didattico della Primaria di Castellamonte
Attualità Castellamonte, 01 Maggio 2021 ore 10:00

"Semi di futuro": l'orto didattico della Primaria di Castellamonte. Manutenzione ordinaria affidata agli Alpini volontari.

6 foto Sfoglia la gallery

"Semi di futuro"

L’orto didattico può diventare uno stimolo per l’apprendimento attivo e nello stesso tempo creare un team di lavoro affiatato: semi in terra ma anche «Semi di futuro». Succede all’elementare di Castellamonte, dove il progetto «semi di futuro» continua, nonostante la pandemia, a far crescere in Green anche la scuola. Martedì 20 Aprile un gruppo di volontari della sezione Alpini del paese della ceramica si sono recati al plesso di piazza di Vittorio per la periodica  manutenzione dell'orto scolastico.

Lavori in corso

«Oltre al  taglio erba e alla potatura le Penne Nere hanno portato un regalo al nostro orto – spiega la maestra Daniela Bottone – Si tratta di due nuove vasche in legno per la semina realizzate dal falegname alpino Renzo Zucca. Una novità importante realizzata con l'aiuto e l'offerta del  materiale da parte della Ditta Formento e Olivetto, l'Associazione Piccolo Carro di Chiaverano e la Ditta Saster di Colleretto Giacosa. Ringrazio di cuore tutti coloro che continuano anche in questo periodo di pandemia a regalare parte del loro tempo libero per la manutenzione del nostro orto scolastico che da oltre 13 anni continua a sopravvivere proprio grazie a loro, a questi magici volontari. Oggi in particolare voglio ringraziare gli alpini Renzo, Aldo, Massimo, Mario e Ada».

Novità in arrivo per gli studenti

Sono in arrivo novità importanti per gli studenti: «I ragazzi del progetto  verranno resi partecipi di ogni intervento realizzato – spiega Bottone - Della potatura della vite, dell'ulivo e delle altre piante presenti nell'orto oltre alla sistemazione e preparazione delle nuove vasche per la semina perché ogni attività è stata documentata e presentata e condivisa anche con i genitori  su classroom. L’orto è un'aula all'aperto dove i ragazzi sperimentano ed apprendono, dove imparano il rispetto e la cura per l'ambiente; dove possono rilassarsi ed imparare  e   relazionarsi con più gentilezza e con spirito di condivisione. Le maestre e i ragazzi dell’orto ringraziano la dirigente Antonietta Mastrocinque per il sostegno al progetto e la disponibilità. Un enorme grazie va poi agli Alpini, sempre al nostro fianco, e a Felicia Falletti del negozio “Il libro dei fiori” e a Clara del Novagri Garden di Castellamonte per aiuto e collaborazione nella manutenzione del nostro spazio verde».