Attualità
interrogazione

Sottopasso di Ciriè: quale futuro per via Biaune?

Insieme a San Carlo si è pensato a un collegamento tra le strade provinciali 22 e 21. Partendo dal “Green Farm” verrà realizzato un nuovo tracciato stradale.

Sottopasso di Ciriè: quale futuro per via Biaune?
Attualità Ciriè, 04 Giugno 2022 ore 05:07

Sottopasso di Ciriè: quale futuro per via Biaune? Interrogazione del PD che ha domandato di sapere quali sono i lavori in progetto

Sottopasso di Ciriè: quale futuro per via Biaune?

Revisione viaria e sottopasso: quale futuro per via Biaune? Se la metropolitana leggera raggiungerà la nostra città sarà necessario capire come integrare zona verso San Maurizio con il resto della città. Se n'è discusso nel consiglio di lunedì 23 maggio, a seguito di un'interpellanza presentata da Federico Ferrara, capogruppo del Partito Democratico: «Dopo aver letto il dossier pubblicato sul sito della Città Metropolitana, abbiamo ritenuto opportuno presentare un'interrogazione per comprendere quali sono i progetti avviati e quelli futuri. Inoltre desideriamo avere notizie sulle chiusure dei passaggi a livello, relativi al cantiere del sottopasso».

La risposta del sindaco Devietti

Ha risposto il sindaco Loredana Devietti: «Tempo fa si è svolta una riunione che ha coinvolto non solo Cirié ma anche i rappresentanti dell'Unione Montana “Valli di Lanzo”. Quindi abbiamo presentato un dossier contenente le criticità della zona. Ringrazio il vicesindaco che mi è stato di supporto per la sua vasta conoscenza viaria. Il sottopasso non è stato oggetto dell' incontro. In merito alla ferrovia, cercheremo di capire come funzionerà la questione dell'interruzione del servizio. Convocheremo una commissione per discutere sulle tempistiche».

Progetti

Ha aggiunto Aldo Buratto: «Le richieste avanzate sono strategiche per la città. Si è compiuto un ragionamento per rendere più veloce il collegamento tra Cirié e Torino, in funzione della creazione di un'arteria di collegamento con l'aeroporto. Insieme all'Amministrazione di San Carlo si è pensato a un collegamento tra le strade provinciali 22 e 21. Partendo dal “Green Farm” verrà realizzato un nuovo tracciato stradale carrabile da affiancare a via delle Pecore sino al cimitero continuando, poi, in via San Giovanni. Per ora le zone sono demaniali e si auspica siano svincolate. Così si sgraverebbe il traffico in centro Cirié. Si ritiene importante anche l'adeguamento della zona che collega la strada provinciale 25 con la 18. Il passaggio dei bus della linea che arriva da Varisella risulta difficoltoso. Qui, inoltre, è prevista anche la costruzione di una rotonda, con il contributo dei Comuni di Cirié e Nole. Altri due interventi riguardano la viabilità verso Caselle. Infine, quando sarà inaugurato il sottopasso dovremo progettare il collegamento con via Biaune».

Il Partito Democratico ha espresso soddisfazione per la risposta.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter