Attualità
aiuti

Tavolini all’aperto, nessuna tassa fino al 20 settembre a Valperga

Con la fine dello stato di emergenza l'esenzione di pagamente sarebbe dovuta venir meno ma con la crisi dovuta alla guerra in Ucraina le cose sono cambiate.

Tavolini all’aperto, nessuna tassa fino al 20 settembre a Valperga
Attualità Cuorgnè, 23 Giugno 2022 ore 15:25

Tavolini all’aperto, nessuna tassa fino al 20 settembre a Valperga.

Tavolini all’aperto

Il Comune ha deciso di prorogare l’esenzione al pagamento per l’occupazione di suolo pubblico per bar e ristoranti fino a fine settembre.

«In paese tre attività avevano fatto richiesta di spazio pubblico. Visto le difficoltà che hanno avuto durante il covid e considerato che sono persone che hanno sempre pagato le tasse, ci è sembrato doveroso dar loro questo segnale di sostegno», ha evidenziato il Sindaco Walter Sandretto.

Misura anti Covid

La misura era stata introdotta, a livello nazionale, nel 2020 per venire incontro agli esercizi pubblici che avevano dovuto aumentare la presenza di tavoli al di fuori dei propri locali, per rispettare le norme anti Covid. L’esenzione era poi stata definita, fino al 31 marzo di quest’anno, anche dalla legge di bilancio 2022.

Ora la crisi in Ucraina

La fine dell’emergenza sanitaria avrebbe potuto far venir meno questa esenzione, ma la crisi provocata dall’invasione dell’Ucraina ha portato il Governo, a maggio, a emanare “misure urgenti per contrastare gli effetti economici e umanitari della crisi Ucraina” che fino a settembre permettono la concessione semplificata di concessioni per occupazione di suolo pubblico e per la posa in opera temporanea di dehors, elementi di arredo urbano, attrezzature, pedane, tavolini, sedute e ombrelloni.

La delibera dell'Amministrazione

Visto che «è interesse dell'Amministrazione comunale - si legge nella delibera - consentire alle imprese di calmierare l'effetto negativo dell’emergenza e di agevolare la ripresa delle attività», la Giunta ha deciso di raccogliere l’invito implicito presente nella disposizione di legge e permettere l’uso gratuito degli spazi esterni. È stata quindi decisa, «con effetto retroattivo dal 1 aprile e fino al 30 settembre 2022, una esenzione dal pagamento del canone unico patrimoniale a favore dei titolari di imprese di pubblico esercizio».

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter