Attualità
botta e risposta

Volpiano, sull’area mercatale la maggioranza tira dritto: "Sì, all’azione legale civile"

In Consiglio comunale si è discusso della mozione presentata dalla minoranza.

Volpiano, sull’area mercatale la maggioranza tira dritto: "Sì, all’azione legale civile"
Attualità Volpiano, 09 Maggio 2022 ore 05:32

Volpiano, sull’area mercatale la maggioranza tira dritto: "Sì, all’azione legale civile". In Consiglio comunale si è discusso della mozione presentata dalla minoranza.

Sull’area mercatale la maggioranza tira dritto

Volano stracci in Consiglio comunale durante la discussione della mozione sull’area mercatale presentata da Cambiamo Volpiano (Antonietta Maggisano e Giuseppe Medaglia) e Gente di Volpiano (Monica Camoletto). A prendere per prima la parola è stata la consigliera Maggisano, che ha ribadito le richieste formulate già sulle pagine del nostro giornale: alla luce della relazione del consulente tecnico del Tribunale, si propone lo spostamento del mercato nell’area di piazza Madonna delle Grazie e l’instaurazione di una commissione con l’obiettivo di far luce sui vari passaggi che hanno portato alla realizzazione dell’opera.

Le parole di Maggisano

«Cerchiamo collaborazione – commenta la consigliera Maggisano – ma il 9 marzo avete affrontato il problema in Giunta da soli, senza confrontarvi con nessuno. Avete preso le distanze dal parere tecnico e avete deciso di intentare una causa civile. Non so se sia un scelta ragionevole quella di affrontare un processo con una prova legale che vi dà contro». A quel punto, la seduta è stata temporaneamente sospesa. A prendere la parola, infatti, sono stati in ordine il legale rappresentante del Comune di Volpiano e l’ingegnere di parte. Le due relazioni sono state più volte attaccate e interrotte dalla consigliera Maggisano, che ha voluto ribadire quanto evidenziato dal consulente tecnico del Tribunale.

"Uno schiaffo alla politica"

In generale, non è andata giù ai proponenti della mozione la decisione della maggioranza di dare una risposta tecnica e non politica alla questione. «È stato dato uno schiaffo alla politica – commenta fuori microfoni Giuseppe Medaglia – durante la discussione della mozione. Sono farlocchi, danno la colpa agli altri ma qualcuno politicamente ha commesso dei gravi errori. Si definiscono amministratori ma si nascondono quando vengono affrontati punti essenziali come l’area mercatale. Per tutti i cittadini, ci auguriamo che la scelta processuale si mostri vincente. Meno male che abbiamo potuto contare sulla serietà e sulla professionalità della consigliera (e avvocato) Antonietta Maggisano».

Scelte legali

Al termine della difficile relazione dei tecnici, infatti, ha preso la parola il capogruppo di maggioranza Giuseppe Tavasso, che ha sottolineato come le scelte legali intraprese dalla maggioranza sono state consigliate dai professionisti che si occupano di difendere l’ente. «Lungi da noi avere atteggiamenti pilateschi – conclude Tavasso – perché non è questa la nostra intenzione». L’ultimo fuoco d’artificio della discussione è stato lanciato dal terzo gruppo di minoranza, il CentroDestra, non coinvolto nella mozione. «Mi astengo – commenta Mariagrazia Bigliotto – e mi riservo di seguire il percorso. Sottolineo che il progetto è stato approvato nel 2013, quando l’attuale consigliere di minoranza Giuseppe Medaglia era vicesindaco. Qualcuno che oggi sta sottoponendo alla nostra attenzione questa mozione, deve tener conto di avere parte della responsabilità». La risposta del “vicino” di banco è stata immediata: «Il progetto è stato poi modificato».

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter