Qualche buona notizia dopo il pesante "record"

A Busano è in calo il numero dei “positivi” al Covid-19

In paese l'Amministrazione comunale sottolinea la poca sensibilità di chi sull'argomento ha realizzato dei video goliardici.

A Busano è in calo il numero dei “positivi” al Covid-19
Cronaca Alto Canavese, 13 Febbraio 2021 ore 09:06

Dopo il preoccupante balzo della settimana scorsa c’è un miglioramento. A Busano è in calo il numero dei “positivi” al Covid-19

A Busano è in calo il numero dei “positivi” al Covid-19

Notizie decisamente più confortanti arrivano da Busano, dopo il purtroppo poco onorevole record di contagiati da Covid-19 nello spazio di poche settimane. All’ultimo conteggio ufficiale, reso noto dalla Regione Piemonte, sarebbero 36 i residente del piccolo paese dell’Alto Canavese ad essere ancora “positivi”, in netto calo appunto in confronto di 52 che si registravano ancora sino a lunedì scorso.

Qualcuno si è anche divertito a fare dei video goliardici

C’è chi ha trovato il tempo per farci della facile ironia, allestendo ben due video goliardici. Però la situazione che si è registrata dalla settimana scorsa a Busano ha comunque richiamato l’attenzione di tutti, visto che il numero di casi di persone positive al Coronavirus è improvvisamente balzato alle stelle. Oltre una cinquantina le persone che nell’arco di pochi giorni hanno contratto il virus, facendo passare la piccola realtà canavesana (che conta circa 1600 anime) da «Covid-free» ad uno tra i paesi con la percentuale più alta di tutto il territorio. Il tutto preoccupando pure gli esperti, che hanno temuto la presenza di qualche focolaio. Anche perché una buona parte delle persone che sono risultate positive fanno parte del gruppo della cantoria della parrocchia.

Costanti il monitoraggio da parte del Comune

La situazione nei giorni scorsi, dopo essere arrivata a quota 52, è diventata stabile, per poi iniziare a calare. Dal intanto Comune si continua a monitorare lo stato di salute delle persone interessate. «Non sappiamo di preciso cosa sia accaduto ed il perché di questo improvviso innalzamento – ha commentato il sindaco Giambattistino Chiono – Chi si è divertito a fare dell’ironia ha puntato il dito contro i componenti della cantoria, quando invece possiamo dire che queste persone non sono sprovvedute e hanno sempre osservato le distanze richieste, utilizzando i dispositivi appositi».

Non ci sono per fortuna casi particolarmente gravi

Per fortuna non si registrano casi gravi, anche se il balzo compiuto fa riflettere: «Sono in contatto con i miei concittadini e per fortuna alcuni sono del tutti asintomatici, mentre altri hanno sintomi molto lievi. Ripeto, darsi una spiegazione certa di cosa abbia portato a questo innalzamento improvviso al momento non è del tutto possibile, siamo solo nel campo delle ipotesi. Purtroppo però ho visto che pure in altri Comuni del circondario ci sono stati dei vistosi incrementi, che ci confermano che non siamo ancora fuori dal tunnel».

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli