Menu
Cerca

A Castellamonte, le “maestre di vita”

Bruna Bertolo ha presentato il suo libro dedicato all'impegno di donne che hanno fatto crescere generazioni.

A Castellamonte, le “maestre di vita”
Rivarolo, 17 Marzo 2018 ore 20:04

A Castellamonte, le “maestre di vita”.

A Castellamonte, le “maestre di vita”

In occasione delle iniziative per la Giornata Internazionale delle Donne, oggi a Castellamonte, nel salone Martinetti di via Pasquale Educ, oggi sabato 17 marzo si è tenuto l’evento “Maestre di vita”. L’appuntamento è stato organizzato dal Coordinamento donne dello Spi Cgil Alto Canavese. “Sono maestre di dignità le donne. Dobbiamo soltanto guardarle negli occhi perché i loro occhi dicono quello che le bocche sanno tacere. Sì, le donne sono un’altra razza. Spesso ci camminano a fianco così leggere che neanche ce ne accorgiamo. Quasi sempre, però, ci precedono e basterebbe solo seguirle per capirne di più. Seguirle con poco orgoglio e molto rispetto. Per essere più uomini. Un po’ più uomini, almeno”.

Una giornata ricca di emozioni

La giornata si è aperta con questa emozionante citazione tratta da un romanzo di Antonello De Sanctis. Quindi, davanti ad una buona cornice di pubblico, la scrittrice e giornalista pubblicista Bruna Bertolo ha presentato il suo libro “Maestre di vita”. Grazie all’autrice i presenti in sala hanno potuto compiere un ideale viaggio nella storia della scuola italiana e del Paese. Attraverso una suggestiva galleria di maestre. Si tratta di donne “eccezionali nella loro semplicità”, come ha detto Fernanda Penasso, artefice del riuscito evento.

Donne che hanno istruito tante generazioni

Sono donne che hanno accompagnato la crescita degli italiani, allontanandoli dalla piaga dell’analfabetismo. Insegnanti speciali che hanno saputo sostenere il riscatto di un popolo, alla ricerca dei diritti, della pace e della giustizia. Le compagne del Coordinamento donne dello Spi Cgil Alto Canavese, con letture sceniche, hanno quindi illustrato la vite di alcune “madri costituenti” e di donne che possono essere considerate “esempi coraggiosi di vita” per tutti. All’applaudita iniziativa hanno presenziato l’onorevole, Francesca Bonomo, il sindaco di Castellamonte, Pasquale Mazza, e i consiglieri comunali delegati all’Istruzione e alla Cultura, Chiara Faletto e Claudio Bethaz.