Cronaca
furto

A Leini sparite in una notte 34 balle di fieno, un danno da 4mila euro

Il foraggio era arrivato dalla Francia per l’associazione «Nella terra dei cavalli», l’allevatore: «Così ci mettono in ginocchio»

A Leini sparite in una notte 34 balle di fieno, un danno da 4mila euro
Cronaca Leini, 05 Dicembre 2022 ore 00:27

A Leini sparite in una notte 34 balle di fieno, un danno da 4mila euro. Il foraggio era arrivato dalla Francia per l’associazione «Nella terra dei cavalli», l’allevatore: «Così ci mettono in ginocchio».

A Leini sparite in una notte 34 balle di fieno

«Non credevo ai miei occhi». Eppure quelle 34 balle di fieno appena arrivate dalla Francia erano già sparite. Volatilizzate in un batter d’ali. I ladri non hanno lasciato nemmeno il tempo a Giuseppe Raggi, presidente dell’associazione «Nella Terra dei cavalli», di spostare il foraggio dal campo in cui era stato scaricato ai box in cui sono ricoverati i quadrupedi. «Il carico era stato lasciato in aperta campagna – spiega – perché l’autoarticolato non riusciva a fare manovra sui ponti stretti che lungo strada Lonna portano fino al nostro maneggio. Mi ero accordato con Livio Balbo, un coltivatore che ci sostiene da sempre, per il trasferimento. Lui ha i mezzi adatti e non mi sembrava ci fossero dei particolari problemi nel lasciare le balle per una notte all’aperto».

Il furto

E, invece, tra venerdì 25 e sabato 26 qualcuno ha pensato bene di portarsi via tutto il fieno creando un bel danno economico al sodalizio. «Il carico ci era costato 4mila euro. Capisco che ci sia penuria di fieno – prosegue Raggi – e che i costi siano lievitati ma così facendo ci mettono in ginocchio. Noi viviamo di volontariato e dei pochi fondi che arrivano dall’8 per mille. Il resto ce lo paghiamo tutto noi con la partecipazione alle manifestazioni». Per fortuna che oltre a Livio Balbo anche un altro coltivatore, Carlo Bertorello di San Benigno, si è reso subito disponibile nel fornire del foraggio utile a non lasciare gli animali senza cibo. «La loro generosità – afferma Raggi – è un segnale di speranza anche se noi ci auguriamo di ritrovare il nostro carico». Il presidente ha già sporto denuncia ai carabinieri della stazione di Leini e si augura che le telecamere delle fabbriche poste lungo la strada che porta al maneggio possano aver ripreso qualcosa di utile per facilitare le indagini. «Chi ha commesso questo furto – conclude Raggi – non ha fatto un danno a noi ma agli animali, molti dei quali a fine carriera e in condizioni difficili».

«Nella Terra dei cavalli»

Il sodalizio, fondato nel 1996, si prende cura di cavalli da “pensione” o che hanno avuto incidenti o che sono stati posto sotto sequestro dalla magistratura. L’intervento del sodalizio evita che i quadrupedi diventino carne da macello. L’appello lanciato dal sodalizio è duplice: chi ha visto qualcosa li aiuti a ritrovare il fieno e chi ha del foraggio in avanzo lo fornisca per aiutare gli animali ad andare avanti. Chi volesse mettersi in contatto con l’associazione può chiamare i recapiti 335 7222357- 320 1412915 o scrivere a: nellaterradeicavalli@hotmail.it.

Seguici sui nostri canali