Ambiente

Abbandono selvaggio di rifiuti, il sindaco rilancia “Tagga il maiale”

L’ultima segnalazione da parte di cittadini esasperati e infuriati

Abbandono selvaggio di rifiuti, il sindaco rilancia “Tagga il maiale”
Cuorgnè, 29 Agosto 2020 ore 11:30

Abbandono selvaggio di rifiuti, il sindaco rilancia “Tagga il maiale”

Abbandono selvaggio di rifiuti

Per l’abbandono selvaggio di rifiuti, il sindaco rilancia “Tagga il maiale”. I soliti ignoti con senso civico pericolosamente vicino allo zero assoluto non sono andati in vacanza neanche quest’estate; ma questa volta, però, hanno un nome e cognome. E pagheranno. L’emergenza «abbandono selvaggio di rifiuti», come quella epidemiologica da Covid-19, resta purtroppo di attualità alle nostre latitudini. L’ultima segnalazione da parte di cittadini esasperati e infuriati arriva infatti dalla città delle due torri. Riguarda l’ennesima discarica a cielo aperto scoperta sul nostro territorio.

Discarica a cielo aperto

Porte finestre rotte, infissi e serramenti danneggiati, materiali edili di scarto e altri rifiuti ingombranti sono comparsi nei giorni scorsi in zona Ponte Vecchio. Una sgradita «installazione» poco artistica che costerà, tuttavia, molto cara agli autori tempestivamente individuati, grazie anche ai filmati registrati dalle telecamere della zona, dagli Agenti della Polizia Municipale, agli ordini del commissario, Linuccia Amore..  Sul web il sindaco di Cuorgnè, Giuseppe Pezzetto, ha rispolverato il sempre efficace hashtag «tagga il maiale». l’iniziativa di sensibilizzazione al rispetto dell’ambiente promossa nel giugno del 2014 proprio dal borgomastro cuorgnatese ha, infatti, ancora una volta fatto centro.

Tagga il maiale

«Sono bastate poche ore per individuare gli autori dello scempio ambientale: #taggailmaiale ha funzionato (di nuovo). Ringrazio in primis il nostro personale che da subito ha ripulito l’area e la nostra Polizia Municipale alla guida del comandante Linuccia Amore che ha immediatamente ha attivato le indagini del caso che hanno portato all’individuazione dei responsabili – commenta giustamente soddisfatto il primo cittadino Beppe Pezzetto – Dalle informazioni in mio possesso si tratta di soggetti non residenti a Cuorgnè e neppure giovani». A breve per le persone responsabili dell’abbandono degli ingombranti al Ponte Vecchio scatteranno gli estremi per la salata sanzione amministrativa relativa all’abbandono di rifiuti e dovranno rifondere quanto pagato dal Comune per ripulire tutta l’area.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità