Menu
Cerca

Accusato di violenze sulla convivente, quarantenne assolto

E’ stato assolto da ogni accusa un quarantenne residente a Chiesanuova, accusato di maltrattamenti nei confronti della donna con cui conviveva da circa 15 anni

Accusato di violenze sulla convivente, quarantenne assolto
Cronaca 09 Marzo 2017 ore 13:53

E’ stato assolto da ogni accusa un quarantenne residente a Chiesanuova, accusato di maltrattamenti nei confronti della donna con cui conviveva da circa 15 anni

E’ stato assolto da ogni accusa un quarantenne residente a Chiesanuova, accusato di maltrattamenti nei confronti della donna con cui conviveva da circa 15 anni. Secondo le accuse, formulate dalla procura della Repubblica di Ivrea, l’uomo avrebbe compiuto vari episodi di violenza: in un caso avrebbe addirittura spento la sigaretta sulla testa della convivente, che in questa come in altre occasioni avrebbe chiamato i carabinieri per sporgere querela. Il pm, Roberta Bianco, aveva chiesto per il canavesano una condanna di due anni e 4 mesi di reclusione. Leo Diavoli, avvocato dell’imputato, ha invece sostenuto che tra i due non ci sarebbero mai stati episodi di violenza fisica. Si sarebbe trattato solo di battibecchi verbali tra una coppia il cui rapporto si era deteriorato con il tempo. Il verdetto di assoluzione per il 40enne è stato pronunciato dal giudice del tribunale di Ivrea, Marianna Tiseo, che ha accolto la tesi sostenuta dalla difesa.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli