Menu
Cerca
Forno Canavese

Addio a Ferruccio Cavallo, noto e apprezzato imprenditore fornese

Tantissime le dimostrazioni di affetto che in questi giorni ha ricevuto la famiglia

Addio a Ferruccio Cavallo, noto e apprezzato imprenditore fornese
Cronaca Alto Canavese, 02 Gennaio 2021 ore 15:59

Addio a Ferruccio Cavallo, noto e apprezzato imprenditore fornese, presidente dell’azienda «Cavallo Pietro S.p.A» che per anni ha guidato con maestria. Se ne è andato alla vigilia di Natale.

Addio a Ferruccio Cavallo

Il mondo dell’imprenditoria fornese e canavesana piange un personaggio da molti conosciuto ed apprezzato. Alla vigilia di Natale si è spento nella sua casa fornese, circondato dall’affetto della propria amata famiglia, Ferruccio Cavallo, presidente dell’azienda «Cavallo Pietro S.p.A», importante realtà produttiva fondata nel 1933 e oggi gestita dalla terza generazione. Sotto la direzione dell’87enne lo stabilimento altocanavesano è stato capace, sin dai primi anni 80, di aprirsi al «Mercato Globale», raggiungendo un elevatissimo livello di export. Questo grazie ad una visione moderna di impresa, basata su alcuni pilastri fondamentali. Primo fra tutti l’attenzione ai propri dipendenti e di conseguenza alle loro famiglie, nonché al tessuto sociale presente sul territorio. Tutto ciò ha fatto sì che Cavallo non prendesse mai in considerazione progetti di delocalizzazione della sua attività produttiva.

Il ricordo di dipendenti e amici

«Un uomo ed un imprenditore che ha sempre agito sulla base di una sua etica – lo ricordano alcuni dipendenti – i cui punti principali sono ancora oggi portati avanti come “mission aziendale” dall’attuale management, costituito dai suoi tre figli. Da sempre convinto che la continua innovazione tecnologica dovesse essere il fine primo del profitto dell’impresa, ha saputo guidare con successo l’azienda di famiglia, negli ultimi decenni insieme ai figli, attraverso le crisi anche profonde che si sono succedute nel tempo».  Il segno che ha lasciato Ferruccio Cavallo è ben chiaro nelle parole a lui dedicate in questi giorni: «Caratterizzato da un grande intuito e con una profonda dedizione al lavoro, decisore fermo ma attento a tutti i punti di vista, sempre comunque umile e soprattutto solare e positivo anche nei momenti più difficili, lascia un grande vuoto a livello lavorativo ed umano, ma al contempo un vivo ed indelebile ricordo in tutti coloro che hanno avuto il piacere e la fortuna di poter vivere e lavorare al suo fianco».

L’ultimo saluto

Le esequie si sono svolte nella chiesa parrocchiale fornese lo scorso 26 dicembre e tanti sono stati gli attestati di stima giunti alla moglie Margherita, ai figli Giampiero, Giorgio e Paolo, nonché a tutti i familiari.