Cronaca
San Giusto Canavese

Addio Anna Parisch, leghista della prima ora Camicia verde fin dai tempi del senatur Bossi

Ex consigliera comunale e segretaria di sezione era la colonna di Miss Padania.

Addio Anna Parisch, leghista della prima ora Camicia verde fin dai tempi del senatur Bossi
Cronaca Alto Canavese, 02 Giugno 2022 ore 10:50

Addio Anna Parisch, leghista della prima ora Camicia verde fin dai tempi del senatur Bossi, ex consigliera comunale e segretaria di sezione era la colonna di Miss Padania.

Addio Anna Parisch

Aveva 78 anni, Anna Parisch, nata il 2 settembre del 1943 a Carignano, ex tecnico ambientale in pensione, morta sabato scorso (28 maggio) dopo una lunga malattia. Per l’aggravarsi delle sue condizioni di salute era stata ricoverata all’hospice di Salerano. Tra le prime «camicie verdi» del Canavese - quando il partito fondato da Umberto Bossi recava ancora nel simbolo la parola «Nord» - Parisch era «di casa» nel quartier generale della Lega in via Bellerio a Milano. A metà degli Anni ‘90 aveva, infatti, contribuito all’organizzazione di Miss Padania, diventandone la referente per il Piemonte. Il suo impegno politico l’aveva poi condotta alla nomina di segretaria delle sezioni locali a Caluso prima, a San Giusto poi. Era stata consigliera di opposizione tra il 2009 (candidandosi sindaco alle comunali del 2009 e del 2014) ed il 2015. Ed in quel periodo invitò persino Bossi in persona, ospite della serata al salone Gioannini, per eleggere Miss Padania 2013. Oltre a condurre le battaglie portate avanti dal Movimento, rimanendo sempre in prima fila, Parisch si è sempre battuta anche per gli «amici a quattro zampe». Tante le iniziative da lei realizzate per sensibilizzare, ad esempio, contro l’abbandono degli animali durante il periodo estivo. Tra queste, negli anni passati, era diventata ideatrice di un format, «Collare verde».  Ritiratasi dalla politica si era trasferita con il marito (andato avanti prima di lei nel febbraio scorso) a Borghetto Santo Spirito, in Liguria.

L'ultimo saluto

A seguito di un problema di salute circa 2 anni fa era poi tornata in Canavese, dove ieri (martedì 31 maggio) nel cimitero di San Giusto, tumulata di fronte al sepolcro del marito, si sono svolti i funerali in forma laica. E dove in molti, stringendosi intorno alla figlia Carolina e al nipote Rafael, alla madre Angela ed ai parenti più stretti, le hanno tributato l’ultimo commosso saluto. «Anna Parisch era una leghista della prima ora - l’ha ricordata con profonda stima e affetto l’eporediese Alessandro Giglio Vigna, deputato della Lega - Lei per me andò fino da Umberto Bossi a difendere la mia linea su questioni interne molto calde, io per lei occupai (per 30 secondi) con uno striscione il Consiglio comunale di San Giusto. Anna fu segretario della sezione di Caluso, poi di San Giusto dove fu consigliere comunale. Fu anche segretario organizzativo Lega Nord Canavese, nonché ideatrice e organizzatrice di Miss Padania. Che la terra ti sia lieve, Anna».

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter