Cronaca
Bosconero in lutto

Amava lo sport, la sua famiglia e le cose belle della vita

A soli 47 anni se n'è andato Davide Gambetta, una delle colonne della Sisport di Torino.

Amava lo sport, la sua famiglia e le cose belle della vita
Cronaca Alto Canavese, 17 Maggio 2020 ore 07:00

Bosconero piange Davide Gambetta. Amava lo sport, la sua famiglia e le cose belle della vita.

Amava lo sport, la sua famiglia e le cose belle della vita

Ancora una volta Bosconero registra una giornata di profondo lutto. Ed è nuovamente la vita di un giovane papà quella che si è interrotta, bruscamente, dopo una dura lotta contro un male terribile e che non lascia scampo. Oggi, mercoledì 13 maggio, al cimitero cittadino si terranno in forma ristretta (sempre causa l’emergenza sanitaria) le esequie di Davide Gambetta, 47 anni, che ad inizio settimana purtroppo si è arreso al termine della «partita» più difficile giocata nella propria esistenza.

Era una delle colonne della Sisport

Lui che dello sport non solo era un appassionato, ma che aveva trasformato nel corso degli anni questo amore in un mestiere. Era, infatti, divenuto uno dei punti di riferimento degli impegni portati avanti dalla Sisport, nota società torinese che si occupa di varie discipline e che collabora con tanti importanti club della città e della provincia, sia nel ruolo di capo progetto come di responsabile marketing. Era stato pure nominato vicepresidente della Sisport Spa Asd che si occupa di triathlon, mentre in molti lo avevano anche conosciuto come atleta delle corse locali, in primis quella «del Mulino» proprio a Bosconero. Davide, sposato con Doriana, era papà degli splendidi Edoardo e Federico.

Il mondo dello sport piemontese in lutto

Tantissimi gli attestati di stima che in questi giorni di profondo dolore sono stati espressi da più parti. «È con grande tristezza che il Comitato Regionale Piemonte si stringe attorno al dolore della famiglia Gambetta e della Sisport. Davide ha lottato per mesi come un leone e ora che ci ha lasciati il nostro pensiero va soprattutto ai suoi familiari più stretti» si legge nella lettera di condoglianze firmata dalla Federazione piemontese che si occupa del basket.

Ecco come Giovanni Garrone ricorda Davide

«Ancora una volta dobbiamo dire addio ad un amico, una persona eccellente, un grande lavoratore, padre e marito splendido, sportivo appassionato. Anche durante il suo ultimo periodo non ha mai omesso di passare in palestra, quando le nostre ragazze si allenavano, e scambiare due parole con coach Riga. Addio Davide, che la terra ti sia lieve» le parole espresse invece da Giovanni Garrone, presidente dell’Iren Fixi Torino, società di serie A impegnata nella pallacanestro femminile.

Uno dei migliori dirigenti sportivi di Torino

«Se n'è andato uno dei migliori dirigenti sportivi che Torino abbia conosciuto» lo ricorda poi l’amico Marco, mentre il Twirling L’Arcobaleno di Torino lo saluta così: «Apprendiamo ora della tua prematura scomparsa. Rimaniamo attoniti e sconvolti da questa notizia che rattrista profondamente il cuore di tutti noi. Sei stato per i nostri saggi il primo pilastro, un amico, un consigliere, un generale buono, ma soprattutto il nostro primo fan».