Cronaca
Baio dora

Area giochi intitolata a Enrico Benone

Il ragazzino quindicenne che trovò tragicamente la morte nel luglio del 2000

Area giochi intitolata a Enrico Benone
Cronaca Ivrea, 17 Aprile 2022 ore 18:10

Area giochi intitolata a Enrico Benone a Borgofranco.

Area giochi

Intitolata a Enrico Benone, il ragazzino quindicenne che trovò tragicamente la morte nel luglio del 2000, in un campetto in cemento di Baio Dora, la nuova area giochi dedicata ai bambini più piccoli della frazione di San Germano. E’ stata una cerimonia semplice ma molto significativa e toccante, quella svoltasi lunedì 9 aprile, a lungo posticipata per causa dell’emergenza sanitaria che ne ha impedito la celebrazione in questi due anni, cui hanno partecipato il sindaco Fausto Francisca, gli assessori, la
consigliera Katia Marafiotti, don Arnaldo, gli amici, i conoscenti, i familiari, i giovani studenti della scuola primaria e secondaria di primo grado e i borgofranchesi tutti.

L'intitolazione

L’amministrazione comunale ha ritenuto doveroso dedicare  alla giovane vittima di quel triste evento di vent’anni fa, che scosse profondamente il paese, pensando a un parco   lontano da ogni pericolo e costruito secondo i dettami della sicurezza. “Un gesto di cura e attenzione verso i più piccoli”, ha evidenziato Marafiotti, “che potranno così usufruire di un luogo di divertimento all’aperto, in modo da favorire aggregazione e i vincoli di amicizia per tutti i bimbi della borgata”.

L'incidente

In quel fatale 28 luglio del 2000, Enrico Benone stava giocando con gli amici nella piccola frazione di Baio Dora, e si era infilato in un cilindro di cemento largo un metro e del peso di sei quintali, per farsi rotolare spinto dai compagni. Una bravata dall’esito tragico: il tubo si era spaccato e i frammenti avevano travolto il ragazzino, schiacciandolo senza lasciargli scampo.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter