Menu
Cerca

Armi Atomiche Prc Ivrea firma l’appello

Molte associazioni chiedono di aderire alla campagna Italia Ripensaci!

Armi Atomiche Prc Ivrea firma l’appello
Ivrea, 24 Novembre 2017 ore 12:58

Armi atomiche anche Prc Ivrea ha firmato l’appello per la messa al bando.

Armi atomiche anche Ivrea si mobilita

Contro le armi atomiche e la loro messa al bando si è mobilitata anche Prc Ivrea. Rifondazione Comunista infatti ha aderito alla campagna nazionale Italia ripensaci! e all’appello lanciato da alcune associazioni cittadine. “Aderiamo e parteciperemo a tutte le iniziative organizzate  a partire dall’incontro di martedì 28 novembre alle ore 21 presso lo ZAC!”, ha dichiarato la segretaria locale Cadigia Perini.

Le associazioni della città ad aver lanciato l’appello

L’appello è arrivato da Anpi, Centro Documentazione Pace, Centro Gandhi, Good Samaritan, Emergency, Libera, Legambiente, Mir Ivrea, Pax Christi Ivrea. Nella serata di martedì 28 interverrà  Francesco Vignarca, Coordinatore della Rete Italiana per il Disarmo, interlocutore in Italia dell’Ican, fino al culmine della festa del 10 dicembre nella giornata in cui l’ICAN riceverà il premio Nobel per la Pace.

Ecco cosa si chiede al Consiglio comunale e alla Giunta eporediese

I gruppi chiedono di inoltrare  l’appello al Presidente della Repubblica e al Governo. Il motivo? Perché l’Italia ci ripensi e ratifichi il Trattato Onudel 7 luglio 2017 di messa al bando delle armi atomiche. Inoltre si chiede di aggiungere anche questa motivazione: “Perchè l’Italia, per essere coerente e credibile con i Trattati sopra citati, chieda agli Stati Uniti di rimuovere le armi nucleari dal territorio italiano e rinunci a installarvi le nuove bombe B61-12 e qualsiasi altra arma nucleare”.