Arrestato spacciatore sfuggito all’arresto un mese fa

Nell'operazione di dicembre i carabinieri avevano arrestato altre cinque persone.

Arrestato spacciatore sfuggito all’arresto un mese fa
Torino, 14 Gennaio 2019 ore 12:15

Arrestato spacciatore che un mese fa era riuscito a fuggire durante un’operazione dei carabinieri che lo scorso 11 dicembre aveva sgominato una rete di spacciatori.

Arrestato spacciatore

I carabinieri del Nucleo Investigativo di Torino, in collaborazione con i colleghi della Stazione Torino la Falchera, hanno arrestato Marco Gallo Cassarino, 33 anni, abitante a Torino, sfuggito all’arresto lo scorso 11 dicembre 2018 nel corso di un’operazione antidroga. Il fuggitivo è stato localizzato in un appartamento di Strada Scarafiotti, a Torino.

Le accuse

Gallo Cassarino è accusato di detenzione e spaccio di droga ed era inserito in un gruppo criminale molto attivo a Torino.
L’11 dicembre 2018, 12 italiani ritenuti responsabili, a vario titolo, in concorso, di estorsione, detenzione illegale di armi da fuoco,
traffico e spaccio di sostanze stupefacenti, erano stati arrestati dai carabinieri del Nucleo Investigativo. Marco Gallo Cassarino era riuscito a fuggire e a evitare l’arresto.

Altri 5 arresti

Il gruppo era specializzato nella vendita, mediante una rete di spacciatori al dettaglio, di cocaina, marijuana e hashish, esclusivamente nel quartiere di Barriera Milano, nella periferia nord della città. Nel corso dell’attività sono state già arrestate in flagranza di reato 5 persone e sequestrati oltre 1600 grammi di droga, nonchè 247 munizioni per pistola di vario calibro. Gli arrestati avevano costruito una rete di spacciatori in grado di soddisfare decine e decine di clienti di Torino e per eludere i controlli utilizzavano schede telefoniche dedicate esclusivamente al traffico di droga. Tra gli arrestati anche un uomo che ha continuato a organizzare e pianificare lo spaccio di cocaina durante il ricovero in ospedale

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità