Cronaca
E' accaduto a Torino

Arrestato titolare di una scuola guida per traffico d'influenze illecite

L'istruttore ha chiesto 400 euro alla vittima millantando di poterla far promuovere grazie alle sue conoscenze.

Arrestato titolare di una scuola guida per traffico d'influenze illecite
Cronaca Torino, 13 Marzo 2021 ore 15:36

L'episodio nel quartiere Aurora di Torino. Arrestato titolare di una scuola guida per traffico d'influenze illecite.

Arrestato titolare di una scuola guida per traffico d'influenze illecite

Arrestato (con successivo obbligo di firma) il titolare di una scuola guida di Torino. L'uomo, un 29enne, si è macchiato del reato di traffico d’influenze illecite, dopo aver "spillato" dei soldi ad una donna, asserendo di poter intercedere affinché l'esame per conseguire la patente andasse a buon fine. E' accaduto nel quartiere Aurora.

La donna era brava, ma per l'istruttore non abbastanza...

Dopo aver passato l'esame di teoria in un'altra auto scuola, ma non aver sostenuto quello di pratica per colpa del Covid, una torinese era stata indirizzata ad una nuova società. Il nuovo istruttore, nonostante lei avesse già sostenuto 20 guide ed aver speso 700 euro, dimostrando di essere in grado di portare l'auto, sosteneva invece che non fosse abbastanza brava al volante. Il giorno prima dell'esame, il 29enne l'ha avvicinata ed ha sostenuto di avere le conoscenze necessarie al fine di intercedere con l’esaminatore della motorizzazione. Il tutto in cambio di 400 euro.

La vittima si è rivolta alla Poliziat di Dora Vanchiglia

La vittima del reato ha fatto intendere di acconsentire alla richiesta, ma in realtà si è rivolta agli uomini del comissariato di Dora Vanchiglia, confidando quanto le stava accadendo. Il giorno successivo lei si è presentata regolarmente all’esame, quindi ha consegnato la somma  al titolare della scuola guida. Poi ha sostenuto l'esame, conseguendo la patente, avendone realmente la capacità.

Provata la totale estraneita dell'esaminatore della motorizzazione

A quel punto la Polizia ha fermato l'istruttore, lo ha arrestato e posto ai domiciliari. Dagli accertamenti effettuati è stata tra l'altro privata l’assoluta estraneità ai fatti da parte dell’esaminatore della motorizzazione, ignaro di quanto fosse stato riferito dal titolare della scuola guida alla propria cliente.