Cronaca

Azzurra, da Barbania al Texas per progettare razzi

Azzurra, da Barbania al Texas  per progettare razzi
Cronaca 06 Febbraio 2022 ore 05:42

«Amo osservare le stelle, sin da bambina. E il mio desiderio è costruire razzi per l’esplorazione futura del cosmo». Un sogno che si sta già in parte avverando per Azzurra Demarie, 21 anni di Barbania.

Azzurra, da Barbania al Texas per progettare razzi

Giovedì 27 gennaio per lei una prestigiosa onorificenza negli Stati Uniti. Ed ecco la sua storia. È nata e cresciuta nel bel paese di Barbania, Azzurra Demarie ha vinto un prestigioso riconoscimento Internazionale legato al mondo dell’industria spaziale.

La pergamena di riconoscimento

In sala consigliare a Barbania sabato mattina 29 gennaio si è svolta la cerimonia di consegna della pergamena d’onore che il sindaco Giuseppe Drovetti e il vice Maria Costantino e l’assessore Alessandro Zuccalà hanno consegnato alla zia Marenza Demarie Bonomo per la nipote Azzurra che ha con orgoglio commentato «Credere nei sogni, lavorare e faticare per renderli reali, non spaventarsi degli ostacoli, un pizzico di fortuna, la famiglia che ti sostiene in ogni momento ed ecco che… Partendo da questo territorio si può arrivare veramente lontano, magari chissà un giorno su Marte. Oggi tocca ad Azzurra essere di esempio e stimolo per le giovani generazioni ed a noi esserne giustamente orgogliosi!». È bella la storia di Azzurra ha ricordato il sindaco Giuseppe Drovetti: «Da Barbania, dopo aver frequentato le elementari alla “Gianotti”, si trasferì più di dieci anni fa negli Stati Uniti con la famiglia. Azzurra, che sta frequentando con successo la prestigiosa università del Texas a Austin, è stata capace di rendere famoso il paese di Barbania, sua terra natale, anche oltre oceano: grazie».

Ama le stelle

Appassionata da sempre delle stelle, la giovane studentessa sta realizzando il suo sogno, quello di diventare ingegnere aerospaziale. Azzurra non ha perso tempo ed ha saputo distinguersi vincendo la scorsa settimana una rinomata onorificenza, il “Brooke Owens Fellows”, assegnata attraverso un complesso e competitivo processo a studentesse universitarie di tutto il mondo che si distinguono per il loro impegno, incredibile talento, eccezionale abilità, capacità di leadership e che intendono perseguire una carriera nell’industria aerospaziale. Questa onorificenza premia la passione e la caparbietà di Azzurra che ha già avuto la grande opportunità di lavorare quest’estate a “SpaceX” in California e alla NASA a Cape Canaveral, costruendo la capsula Dragon montata su Falcon 9, razzo di “SpaceX” che ha portato gli astronauti nello spazio e con i quali ha lavorato a stretto contatto. Nel frattempo la studentessa Barbaniese lavora anche ad un progetto nell’ambito dell’Università texana, per la costruzione di un piccolo razzo, tutto progettato da studenti universitari, che sperano di lanciare a fine anno. Con il poco inglese imparato nella piccolissima scuola elementare di Barbania, che porta nel cuore con orgoglio, Azzurra ha saputo volare alto, fino a raggiungere le stelle.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter