Cronaca
Polemiche

Binge drinking festini nei parcheggi in città

La nuova moda ha già fatto indispettire i residenti per l'abbandono dei rifiuti

Binge drinking festini nei parcheggi in città
Cronaca Ivrea, 19 Settembre 2021 ore 00:34

Binge drinking festini nei parcheggi a Ivrea.

Binge drinking

In città le serate all'aperto a bere e divertirsi sono diventate ormai un requisito indispensabile per le giovani generazioni. In gergo giovanile vengono anche definiti «binge drinking», ovvero le «abbuffate» di alcol (con un consumo di 5 o più drink in breve tempo, addirittura nell’arco di 15 minuti). E, a quanto pare, non c’è nemmeno bisogno del Green Pass. I rifiuti abbandonati al suolo, sui muretti e davanti ai portoni delle case - ossia bottiglie vuote, bicchieri vuoti e semivuoti e cartacce di ogni genere - nel parcheggio vicino all’ospedale per molti sono infatti un indizio dei festini «abusivi» organizzati quest’estate.

Le polemiche

La nuova moda, però, ha già indispettito i residenti delle aree dove sono stati abbandonati i rifiuti. L’ultimo «ritrovo» in ordine di tempo è stato segnalato al parcheggio dell’autosilo la Castiglia. «È degradante quello che vediamo nel parcheggio, cumuli di spazzatura abbandonata nella sera precedente ed è così ogni sera e ogni mattina - a parlare un residente che ha l’abitudine di passeggiare in zona con il suo cagnolino - la sera c'è un gruppo di giovani, fino a tardi, che bevono di tutto per poi abbandonare i loro rifiuti, bicchieri vuoti e semivuoti, intere bottiglie, anche di superalcolici lasciati ovunque».

Festini nei parcheggi

Ma la cosa peggiore è forse dover prendere atto di come questa sia una problematica diffusa in molti quartieri, non limitata solo ad alcune zone. Perché la «mappa dello sballo» si sta allargando. E basta seguire le tracce dell’immondizia abbandonata per ricostruirla. E, di fatto basta acquistare i «drink» nei supermercati.