Menu
Cerca

Blitz nella notte di CasaPound: “Troppi 8 euro per assistere alla Battaglia delle arance!”

Ivrea. Nella notte è comparso uno striscione ad opera dei militanti di CasaPound della sezione del Canavese. Igor Bosonin, referente di CasaPound della sezione, spiega le motivazioni e dichiara: "da due anni il ticket è stato aumentato a 8€ a persona, questo limita notevolmente le famiglie che abitano nei comuni limitrofi e che da sempre hanno partecipato a questa grande festa.

Blitz nella notte di CasaPound: “Troppi 8 euro per assistere alla Battaglia delle arance!”
Cronaca 22 Febbraio 2017 ore 15:06

Ivrea. Nella notte è comparso uno striscione ad opera dei militanti di CasaPound della sezione del Canavese. Igor Bosonin, referente di CasaPound della sezione, spiega le motivazioni e dichiara: “da due anni il ticket è stato aumentato a 8€ a persona, questo limita notevolmente le famiglie che abitano nei comuni limitrofi e che da sempre hanno partecipato a questa grande festa.

Ivrea. Nella notte è comparso uno striscione ad opera dei militanti di CasaPound della sezione del Canavese. Igor Bosonin, referente di CasaPound della sezione, spiega le motivazioni e dichiara: “da due anni il ticket è stato aumentato a 8€ a persona, questo limita notevolmente le famiglie che abitano nei comuni limitrofi e che da sempre hanno partecipato a questa grande festa. Il comune continua a fare orecchie da mercante senza concedere più i finanziamenti degli anni scorsi.” Matteo Rossino, responsabile provinciale di CasaPound, dichiara:”il carnevale di Ivrea è famoso in tutta Italia, è triste che un aumento limiti persone che amano questo evento e che probabilmente lo seguono con amore da generazioni. In questi tempi di crisi anche 8€ possono diventare troppi, il carnevale deve essere di tutti, non solo di chi può permetterselo!”. Il commento finale spetta a Marco Racca, coordinatore regionale del movimento della tartaruga frecciata, che dichiara:”i comuni dicono di non avere soldi da investire per manifestazioni di questo genere, peccato che siano proprio queste tradizioni che ci fanno amare ed apprezzare il nostro territorio, e questo amore non dovrebbe essere alla mercé di un ticket.”

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli