Menu
Cerca

Borgaro: in manette per estorsione e minacce a un pensionato

BORGARO - Per gli inquirenti sarebbe un  vero  e proprio "professionista dell'elemosina" il romeno finito in manette con l'accusa di minacce ed estorsione. I carabinieri di Caselle lo hanno arrestato, a Torino,  mentre si faceva consegnare 1700 euro in contanti da un pensionato di Borgaro.

Borgaro: in manette per estorsione e minacce a un pensionato
Cronaca 16 Gennaio 2017 ore 13:42

BORGARO – Per gli inquirenti sarebbe un  vero  e proprio “professionista dell’elemosina” il romeno finito in manette con l’accusa di minacce ed estorsione. I carabinieri di Caselle lo hanno arrestato, a Torino,  mentre si faceva consegnare 1700 euro in contanti da un pensionato di Borgaro.

BORGARO – Per gli inquirenti sarebbe un  vero  e proprio “professionista dell’elemosina” il romeno finito in manette con l’accusa di minacce ed estorsione. I carabinieri di Caselle lo hanno arrestato, a Torino,  mentre si faceva consegnare 1700 euro in contanti da un pensionato di Borgaro. E così è finito  nei guai Gabriele I. C., romeno di 35 anni. Gli uomini dell’Arma sono riusciti ad accertare che il romeno tra contanti e bonifici bancari, si era già fatto consegnare non meno di 60 mila euro, a partire dal 2011, dal pensionato che minacciava di continuo. Il borgarese, 65 anni, era stato avvicinato davanti al sagrato  di una chiesa con il romeno che, all’inizio, aveva chiesto un piccolo aiuto economico. Poi alle  richieste  erano seguite anche intimidazioni.

 

 

 
Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli