Menu
Cerca

Botti di Capodanno, denunciato un magazziniere

In un controllo i carabinieri della stazione di Leini hanno trovato materiale esplondente fabbricato e messo abusivamente in commercio dal 42enne

Botti di Capodanno, denunciato un magazziniere
Cronaca 30 Dicembre 2016 ore 11:22

In un controllo i carabinieri della stazione di Leini hanno trovato materiale esplondente fabbricato e messo abusivamente in commercio dal 42enne

Proseguono i controlli su tutto il territorio legati alla questione botti di Capodanno. Ieri a Leini, in via Balbo, i carabinieri della stazione, durante un servizio finalizzato alla prevenzione e vigilanza sul commercio e detenzione illecita artifici pirotecnici, hanno denunciato un magazziniere italiano di 42 anni, per fabbricazione e commercio abusivi di materiale esplodente e omessa denuncia di materie esplodenti. Durante un controllo domiciliare, i militari hanno sequestrato 14 batterie di tubi monocolpo, contenenti complessivamente 5 chilogrammi di polvere pirica, e 11 ordigni esplosivi artigianali tipo “bombe carta”, tutto sottoposto sequestro con l’ausilio degli artificieri antisabotaggio del reparto operativo di Torino. Nell’ambito della stessa attività preventiva, nei giorni scorsi a Torino, in via Strambino, all’interno di un box, i carabinieri di Torino Oltre Dora hanno denunciato un autista italiano di 43 anni per detenzione di prodotti pirotecnici appartenenti alla IV categoria pur essendo sprovvisto delle specifiche licenze di polizia. Nel corso dell’operazione i militari hanno sequestro 14 di tubi monocolpi.