Cronaca

Caccia al cinghiale da domani si spara

La Regione Piemonte ha dato il via libera per armare le doppiette: da lunedi si può.

Caccia al cinghiale da domani si spara
Cronaca Rivarolo, 07 Aprile 2019 ore 12:42

Caccia al cinghiale da lunedì le doppiette potranno sparare: lo ha deciso la Regione.

Caccia al cinghiale fucili pronti

"La caccia di selezione al cinghiale, come proposto dall’assessore all’Agricoltura, inizierà l’8 aprile 2019 e terminerà il 15 marzo 2020. In questo modo si intende limitare la presenza di questi animali sul territorio e quindi incidere positivamente sull’impatto che essi provocano per quanto riguarda i danni all’agricoltura e gli incidenti stradali".

Questo l'obiettivo per cui nell'ultima riunione, la Giunta presieduta da Sergio Chiamparino, ha varato il provvedimento. Ma non è l'unica materia presa in esame. Anzi. Nuove piattaforme tecnologiche di filiera, azioni per ampliare i collegamenti aerei e attirare nuovi turisti, contributi per il risparmio energetico negli edifici privati e la disposizioni, appunto, per la caccia sono stati i principali argomenti esaminati .

Piattaforme tecnologiche.

Istituito, su proposta dell’assessore all’Innovazione, il nuovo schema di piattaforma tecnologica di filiera a supporto della realizzazione di progetti complessi di attività di ricerca e sviluppo, finanziato con 16 milioni di euro del Fondo europeo di sviluppo regionale. Tali piattaforme, che si affiancano a quelle tecnologiche ormai consolidate, sono concepite come un insieme integrato, coordinato e organico di azioni di ricerca industriale, di sviluppo sperimentale e di attività di dimostrazione, che, alimentandosi reciprocamente, siano finalizzate al perseguimento di obiettivi industriali di breve-medio periodo. I risultati da ottenere sono: sostenere la ricerca industriale e all’innovazione nelle tecnologie funzionali alla realizzazione della Strategia per la specializzazione intelligente del Piemonte, favorire la collaborazione tra imprese e sistema della ricerca per l’elaborazione di progetti fortemente finalizzati all’implementazione nei processi produttivi reali e/o alla prima industrializzazione di soluzioni tecnologiche e di processo ad alto potenziale innovativo; promuovere le ricadute sul territorio in termini di impatto sull’occupazione e sulla competitività del sistema produttivo.

A caccia di turisti

Parere favorevole, su proposta dell’assessora al Turismo, all’avvio di iniziative di co-marketing con Sagat e Geac per organizzare azioni di promozione territoriale. La Regione Piemonte e le due società firmeranno un protocollo d’intesa per ampliare i collegamenti aerei mediante iniziative di comunicazione e marketing e per l’attrazione di nuovi turisti per via aerea. L’operazione si svilupperà nel triennio 2019-2021 con un investimento di 12 milioni di euro (6 a carico della Regione, 5,4 di Sagat e 600.000 di Geac).

Edilizia privata

Come proposto dall’assessore all’Ambiente, la Regione emanerà un bando dell’importo complessivo di 6.880.000 euro per favorire la riduzione delle emissioni in atmosfera e di risparmio energetico sugli edifici residenziali privati con almeno quattro unità abitative. Saranno finanziabili interventi di riqualificazione energetica di parti comuni che interessino l’involucro dell’edificio con un’incidenza superiore al 25% della superficie disperdente lorda, come la coibentazione di pareti verticali ed orizzontali (tetti, solai, piani pilotis). Potranno essere ammesse, se eseguite contestualmente, la sostituzione degli infissi e l’installazione delle schermature solari.

Un occhio all'agricoltura

Nell’ambito degli aiuti alle imprese agricole per la realizzazione di obiettivi di agricoltura sostenibile, vengono destinati agli ambiti territoriali di caccia, ai comprensori alpini, alla Città metropolitana e alle Province 1.854.000 euro per la prevenzione e il risarcimento dei danni causati alle produzioni agricole dalla fauna selvatica fino al 31 dicembre 2018 e non ancora trasferiti. Approvato anche il regolamento che disciplina i criteri e le modalità di immissione, cattura e destinazione di piccola fauna selvatica a scopo di ripopolamento che dovranno applicare gli enti e le aziende interessati.

Anche l'università

Su proposta degli assessori alle Politiche sociali e alla Formazione, l’istituzione dei “Tavoli Territoriali Carcere” quali sede di partecipazione e coordinamento tra le realtà che operano per l’inclusione socio-lavorativa delle persone sottoposte a restrizione della libertà personale. E' stato poi l’assessora allo Studio universitario, i criteri generali che dovranno essere seguiti da Edisu Piemonte per emanare i bandi di concorso per l’erogazione delle borse di studio e altri servizi durante l’anno accademico 2019-2020.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter