Menu
Cerca

Case di paglia, una favola diventata realtà

Sta nascendo così la prima casa di paglia di Vidracco, a due piani. I proprietari del Vivaio delle Naiadi, che in paglia stanno facendo l’ampliamento della loro attività, usando anche legname locale, intonaci a base di calce e vernici ecologiche.

Case di paglia, una favola diventata realtà
24 Settembre 2017 ore 10:36

Sta nascendo così la prima casa di paglia di Vidracco, a due piani. I proprietari del Vivaio delle Naiadi, che in paglia stanno facendo l’ampliamento della loro attività, usando anche legname locale, intonaci a base di calce e vernici ecologiche.

Quasi la metà delle emissioni di gas serra nell’atmosfera sono dovute alle pratiche edilizie e ai consumi energetici degli edifici. Per contenere l’impatto ambientale è sempre più necessario trovare tecniche costruttive che siano sostenibili. La casa di paglia, con tutti i suoi vantaggi e svantaggi, è l’esempio più calzante di architettura sostenibile. Lo sanno bene in Canavese e a Vidracco, dove le case di paglia sono una realtà in espansione. “Chi ha paura del lupo cattivo? Cresciuti con l’immaginario della fiaba dei Tre Porcellini, saremmo portati a pensare che la paglia non sia adatta per costruire le case – fanno sapere attraverso la pagina Facebook ufficiale dal Comune di Vidracco – Per fortuna non la pensano così i proprietari del Vivaio delle Naiadi, che in paglia stanno facendo l’ampliamento della loro attività, usando anche legname locale, intonaci a base di calce e vernici ecologiche. Sta nascendo così la prima casa di paglia di Vidracco, a due piani. Come Amministrazione condividiamo l’apprezzamento per questo tipo di edilizia sostenibile ed a bassissimo impatto. Post scriptum: il lupo non è cattivo …”.