Menu
Cerca
Cronaca

Caso Gaia Contini, la risposta dell’istituto Maugeri: “La salma è a disposizione dell’autorità giudiziaria”

La famiglia della ragazza intraprenderà una nuova azione legale.

Caso Gaia Contini, la risposta dell’istituto Maugeri: “La salma è a disposizione dell’autorità giudiziaria”
Cronaca 25 Aprile 2020 ore 09:19

Continua a fare discutere il caso di Gaia Contini, la 27enne morta dopo il contagio da coronavirus che l’avrebbe colpita mentre aspettava un trapianto di polmoni.

Caso Gaia Contini, la risposta dell’istituto Maugeri: “La salma è a disposizione dell’autorità giudiziaria”

A un mese e 3 giorni dalla morte della giovane Gaia Contini, ancora la famiglia denuncia la mancanza di risposte sulle circostanze che hanno portato alla morte della ragazza residente nella provincia di Varese, che era in attesa da diverso tempo di un trapianto di polmoni ricoverata alla clinica Maugeri di Veruno, per via di una patologia da cui era affetta dalla nascita. “Di cosa è morta? Cosa è successo in quelle 48 ore?”, si chiede Silvana Vinci, zia della giovane. “Ora a un mese e 3 giorni dalla sua morte – continua la donna che assieme alla famiglia è in cerca di risposte – dopo l’autopsia negata, non sappiamo neanche dove sia finito il corpo”. L’avvocato Serena Gasperini sta seguendo il caso, e aveva fatto un esposto in procura per chiarire le circostanze della morte della giovane e per chiedere lo svolgimento di un’autopsia. Ma ancora la famiglia non ha avuto risposte, risposte che continua a chiedere assieme al corpo della giovane per poterlo inumare: “Erano già state date disposizioni per la cremazione del corpo – dice Silvana Vinci, che si è rivolta anche ad alcune testate televisive nazionali per lanciare il suo appello – Gaia aveva lasciato detto che voleva stare con i suoi nonni, era già stato preparato il loculo, ma ora non sappiamo neanche dov’è”.

La replica dell’istituto clinico scientifico Salvatore Maugeri

Arriva un aggiornamento dalla situazione sul caso della giovane anche dall’istituto scientifico Maugeri, dove la ragazza era ricoverata: “La salma è disposizione dell’Autorita giudiziaria nella Camera mortuaria dell’Istituto, dove si trova da subito dopo il decesso”.