Cronaca
lutto

Ciclista investito a Strambino, muore dopo 5 mesi di calvario Gianandrea Azario

Addio a Gianandrea Azario grande appassionato di ciclismo, e vicepresidente del team De Rosa-Santini, società che lui stesso aveva contribuito a fondare

Ciclista investito a Strambino, muore dopo 5 mesi di calvario Gianandrea Azario
Strambino Aggiornamento:

Ciclista investito a Strambino, muore dopo 5 mesi di calvario, addio a Gianandrea Azario grande appassionato di ciclismo, e vicepresidente del team De Rosa-Santini, società che lui stesso aveva contribuito a fondare.

Ciclista investito a Strambino

Non ce l'ha fatta Gianandrea Azario, il ciclista investito lo scorso 5 marzo, in via Cotonificio, in frazione Realizio a Strambino, da una Volkswagen Polo guidata una ragazza ragazza di 25 anni residente ad Azeglio.

Un lungo calvario

Le condizioni di Azario, 57 anni residente a Strambino, erano apparse subito gravi. Elitrasportato al Cto di Torino con un brutto trauma cranico e la frattura di un femore nei mesi è poi stato trasferito prima alla clinica Don Gnocchi e poi all’ospedale Molinette dove le sue condizioni si sono aggravate e sabato 29 luglio il suo cuore ha smesso di battere.

Appassionato di ciclismo

Classe 1966 Gianandrea Azario  era laureato in Ingegneria al Politecnico di Torino e grande appassionato del ciclismo e vicepresidente del team De Rosa-Santini, società che lui stesso aveva contribuito a fondare.

Sono stati in molti in queste ore a esprimere il proprio cordoglio per la morte di una persona che tutti apprezzavano. "Uomo onesto, generoso e dai modi profondamente educati, Gianandrea lascia un vuoto incolmabile nell’anima di tutte le persone che hanno avuto l’onore di poterlo avere come amico" lo ricorda il team De Rosa Santini.

Seguici sui nostri canali