Cronaca
CIRIE'

Ciriè dice addio all'attore e regista Andrea Murchio

Vittima di un malore durante una partita a tennis. Aveva 49 anni

Ciriè dice addio all'attore e regista Andrea Murchio
Cronaca Ciriè, 26 Dicembre 2022 ore 11:49

Ciriè dice addio all'attore e regista Andrea Murchio

Una uscita di scena alla quale nessuno avrebbe mai voluto assistere. Addio all’attore e regista Andrea Murchio, vittima di un malore improvviso mentre stava giocando a tennis. Aveva 49 anni. Originario di Frosinone si è spento il 23 dicembre. Una tragica notizia che ha sconvolto non soltanto la sua amata Ciociaria di cui era originario, ma anche Ciriè e il Ciriacese dove Andrea, insieme alla moglie Alessia Olivetti (di Balangero) aveva messo in piedi e portato avanti con successo progetti cinematografici e teatrali che hanno fatto vincere ai due molti premi prestigiosi, sia a livello nazionale che internazionale.

Ciriè ospitò le riprese de "L'Uomo Nuovo", pellicola pluripremiata

Ciriè ricorda «L’Uomo Nuovo», pellicola che è stata girata per la maggior parte proprio nella Città dei D’Oria e che è stata premiata all’Onirios Film Awards di Saint-Vincent nel 2019. Coinvolgendo anche il Circolo Culturale Ars et Labor di Ciriè. Una lunga carriera artistica quella di Murchio. Fondatore e direttore artistico di “Mirabilia Teatro” è stato insignito del premio nazionale “La Ciociara” nel 2010 per i suoi meriti nel campo della fiction e del teatro. Prestigiosi riconoscimenti anche a Venezia al Galà Internazionale del Cinema nel 2017 e a Berlino al Festival del 2018 dove è stato premiato come miglior regista. Il suo esordio è nel 1999 al Festival Internazionale del Teatro Medievale di Anagni ne “Lo schiaffo di Anagni”. È poi protagonista de “La donna di Samo”, spettacolo andato in scena in Spagna e Malta. Ha interpretato il ruolo di Romeo nella celebre opera di Shakespeare e portata sul palcoscenico da Anastasia Astolfi al teatro dei Satiri di Roma. Molte le fiction tv nelle quali ha recitato. Al fianco di Nancy Brilli in “Caterina e le sue figlie” con Virna Lisi, poi “L’Onore e il rispetto” con Giancarlo Giannini, “I segreti di Borgo Larici” per Canale 5 e “Non Uccidere” con Miriam Leone. Ha affiancato Alessandro Preziosi in “Datemi tre caravelle”, fortunato musical su Cristoforo Colombo. Grande successo lo ha riscosso il musical “L’amico di Fred” interpretando il personaggio di Fred Buscaglione di cui racconta la vita tra musica e performances sul palco che mettono in risalto la sua bravura, empatia con il pubblico e grande arte. E’ nel ruolo di regista ne “Casa di Bambola” di Ibsenm, patrocinato dall’ambasciata di Norvegia e in scena anche al Teatro Astra di Torino. Una carriera dipinta ancora di tanti altri successi fino ad arrivare a scrivere e dirigere “Il ballo di Irene” sulla vita di Irene Nemirovsky, ruolo interpretato dalla moglie Alessia Olivetti. Il funerale si è svolto oggi, lunedì 26 dicembre a Frosinone, la sua terra natale.

Seguici sui nostri canali