La perquisizione

Cocaina nascosta nel fornetto: un arresto in un locale di Torino

Il marito della proprietaria ha rivendicato la proprietà della sostanza.

Cocaina nascosta nel fornetto: un arresto in un locale di Torino
Torino, 26 Settembre 2020 ore 17:02

Cocaina nascosta nel fornetto: un arresto in un locale di Torino. Il marito della proprietaria ha rivendicato la proprietà della sostanza.

Cocaina nascosta nel fornetto

Nella serata di ieri, venerdì 25 settembre, gli uomini della Polizia di Stato appartenenti al Comm.to San Secondo hanno effettuato un controllo in un locale della movida torinese, ubicato in corso San Maurizio: quasi 2 etti di cocaina nascosti all’interno dell’esercizio. Durante il controllo, le unità cinofile antidroga hanno segnalato qualcosa di sospetto in cucina.

Droga e denaro

All’interno di un fornetto elettrico, è stata rinvenuta una cassettina contente 9 ovuli termosaldati ed un involucro più grande, per un peso complessivo di 45 grammi di cocaina. Inoltre, è stato rinvenuto un bilancino di precisione e della sostanza da taglio. Sotto il fornetto era custodita la somma di 1350 €. Sempre in cucina, sotto a un lavello, sono stati anche rinvenuti altri 116 grammi di cocaina ed un secondo bilancino. Nelle adiacenza gli agenti hanno poi rinvenuto e sequestrati una mazza da baseball, uno sfollagente telescopico in metallo ed un tirapugni.

L’arresto

Il marito della proprietaria del locale, presente durante la perquisizione, ha rivendicato la proprietà della sostanza e di quant’altro sequestrato assumendosene ogni responsabilità. Ha, inoltre, permesso il rinvenimento di ulteriori 50 grammi di cocaina, custoditi nella cassaforte di casa. L’uomo è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità