Cronaca
arresti in provincia

Colf truffa anziana: sostituiva banconote vere con quelle false

Controlli e arresti dei carabinieri, 10 arresti nelle ultime 48 ore.

Colf truffa anziana: sostituiva banconote vere con quelle false
Cronaca Torino, 17 Giugno 2020 ore 11:56

Controlli dei carabinieri torinesi in tutta la provincia. Colf truffa anziana sostituendo banconote vere con quelle false.

Controlli dei carabinieri

In tutta la provincia è ripresa l’attività di spaccio di sostanze stupefacenti e per questo sono state intensificate le pattuglie esterne dei carabinieri in uniforme e in abiti civili. Nelle ultime 48 ore sono sei gli spacciatori arrestati e un settimo è stato denunciato a piede libero dai militari dell’Arma del Comando provinciale di Torino.

Due uomini violenti

A Valperga, un romeno di 33 anni è stato arrestato dai carabinieri della Stazione di Cuorgnè per avere picchiato la moglie in presenza dei tre figli minorenni. A dare l’allarme sono stati i vicini di casa. Ai carabinieri la vittima ha raccontato di minacce e umiliazione che duravano da anni.
A Torino, nel quartiere Aurora, i carabinieri del Nucleo Radiomobile hanno arrestato un romeno di 50 anni per maltrattamenti. Ha minacciato e picchiato la moglie al culmine di un litigio. I vicini di casa hanno chiamato i carabinieri che sono arrivati immediatamente e hanno arrestato l’uomo.La vittima, una romena di 46 anni , non è andata in ospedale.

Colf truffa anziana

Una donna delle pulizie ha approfittato della distrazione dell’anziana donna di 90 anni per cui lavorava per sostituire una banconota vera da 20 euro con una banconota falsa dello stesso taglio.
Il figlio dell’anziana si è accorto dei furti e degli scambi, avvenuti nei giorni scorsi, e ha annotato su un foglietto il numero di serie della banconota lasciata intenzionalmente sul comodino della camera da letto la sera prima di andare a dormire. Il giorno dopo, il figlio è rientrato dal lavoro e si è accorto che la banconota era stata sostituita. L’uomo ha chiamato i carabinieri per raccontare quanto era accaduto e per esternare i suoi dubbi e sospetti sulla donna di servizio che è l’unica persona ad aver accesso alla casa. I militari dell’Arma hanno perquisito l’appartamento della domestica infedele e hanno ritrovato la banconota vera rubata e altre banconote false di diverso taglio che sono state sequestrate. La donna, un’italiana di 49 anni, ha ammesso tutto ed è stata arrestata per furto e spendita di monete false. La donna è sospettata di aver agito anche in altre occasioni e in altri appartamenti dove lavora come colf.

Furto in appartamento

Ha tentato di rubare in un appartamento di Moncalieri ma i proprietari dormivano in casa.
È successo ieri alle 23. I proprietari hanno chiamato il 112 e l’immediato intervento dei carabinieri ha permesso di arrestare un italiano di 66 anni, con diversi predenti penali, per tentato furto.