Cronaca
Prevenzione e repressione

Controlli dei Carabinieri del Nucleo Ispettorato del Lavoro in Canavese

Attività volta a verificare il rispetto delle normative in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, nonché per il contrasto al fenomeno del lavoro sommerso.

Controlli dei Carabinieri del Nucleo Ispettorato del Lavoro in Canavese
Cronaca Ivrea, 18 Novembre 2022 ore 11:48

Controlli dei Carabinieri del Nucleo Ispettorato del Lavoro in Canavese. Attività volta a verificare il rispetto delle normative in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, nonché per il contrasto al fenomeno del lavoro sommerso.

Controlli dei Carabinieri del Nucleo Ispettorato del Lavoro

Nelle ultime settimane, i Carabinieri del Nucleo Ispettorato del Lavoro unitamente al personale dell’Arma Territoriale del Comando Provinciale di Torino hanno effettuato una serie di controlli nella provincia, ed in particolare nel capoluogo piemontese e nei territori delle Compagnie Carabinieri di Rivoli, Moncalieri, Venaria Reale ed Ivrea, volti a verificare il rispetto delle normative in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, nonché per il contrasto al fenomeno del lavoro sommerso.

I numeri

L’attività di controllo si è principalmente focalizzata nella provincia del torinese, ed in particolare sono state controllati otto esercizi commerciali ed aziende verificando le posizioni lavorative di 44 lavoratori, di cui 8 sono risultate irregolari. Le ispezioni hanno consentito di individuare quattro titolari di Bar, Ristoranti, Pizzerie i quali a discapito della sicurezza e dei diritti garantiti ai lavoratori, impiegavano personale senza la preventiva comunicazione di assunzione, circostanza la quale non assicura ai lavoratori alcuna forma di tutela ai fini contributivi, né assistenziali in caso di infortunio. Così come previsto dalla vigente normativa i lavoratori precedentemente “in nero” andranno regolarizzati per il periodo sommerso con la ricostruzione vera e propria del rapporto di lavoro. I datori di lavoro, infatti, dovranno versare la mancata contribuzione e retribuzione. Complessivamente i provvedimenti sanzionatori di carattere amministrativo ammontano a euro 38.800.

Prevenzione e repressione del lavoro "in nero"

L’attività di controllo effettuata dai militari si inquadra in un costante dispositivo di prevenzione e repressione al lavoro sommerso posto in essere dal Comando Provinciale Carabinieri di Torino con l’ausilio dello speciale Nucleo Carabinieri Ispettorato del Lavoro di Torino, il tutto a tutela dei lavoratori e nel rispetto delle leggi che ne regolano il loro impiego.

Seguici sui nostri canali