emergenza covid-19

Coronavirus, non si fermano i contagi in Canavese, casi in aumento

Tre decessi: dopo il pensionato deceduto a Chivasso, morti anche due residenti di San Giorgio e Favria. Nuovi contagi a Rivarolo, Agliè, Front, Ivrea, Pratiglione, Ciconio, Rivara e Borgofranco.

Coronavirus, non si fermano i contagi in Canavese, casi in aumento
Alto Canavese, 25 Marzo 2020 ore 11:38

Mentre il trend nazionale dice che i contagi sono in calo, complice anche il trend lombardo, regione più colpita dall’epidemia in Italia, in canavese si registrano nuovi casi.

Non si fermano i contagi in Canavese

In Canavese non si arrestano contagi e morti. Nella giornata di ieri sono decedute tre persone del territorio: un paziente di Chivasso, uno di Favria e uno di San Giorgio.

Favria

A ieri sera a Favria si contava il primo residente morto, mentre il numero dei contagiati accertati era di 10 (tre ricoverati e sette sotto osservazione presso il proprio domicilio). 22 persone in isolamento domiciliare fiduciario (10 famiglie) e 16 in isolamento domiciliare volontario (7 famiglie).

San Giorgio

Il Comune ha diramato un avviso per informare i suoi cittadini della situazione: “Al fine di condividere con tutti i concittadini lo stato reale della situazione in paese – si legge nel comunicato – l’Amministrazione comunale avvisa che oggi martedì 24 marzo 2020 i casi di soggetti positivi al COVID-19 sono 2 e purtroppo si è registrato 1 decesso, il Sindaco ha portato le condoglianze di tutta la comunità sangiorgese ai famigliari. Nell’eventualità la situazione locale mutasse ulteriormente sarà nostra cura avvisarvi. Grazie per l’attenzione e per la vostra collaborazione”.

Rivarolo

Nel bollettino giornaliero del Comune di Rivarolo, dove i contagiati sono in tutti 27,  il sindaco Alberto Rostagno informa i suoi cittadini che “a Rivarolo tra i nuovi positivi di oggi registriamo un pensionato ottantacinquenne e un giovane ventiquattrenne. Il bollettino sanitario dei concittadini ricoverati in ospedale è stazionario”.

Carissimi rivarolesi, dal “fronte” coronavirus le notizie continuano ad essere drammatiche. In Piemonte oggi si sono verificati 29 nuovi decessi di persone positive al test, 1 decesso in provincia di Torino. Diventano 5.767 le persone finora risultate positive al Coronavirus in Piemonte, 2.660 in provincia di Torino. Le persone ricoverate in terapia intensiva sono 363. I tamponi diagnostici finora eseguiti sono 16.110, di cui 9.810 sono risultati negativi.
A Rivarolo la situazione continua ad essere in evoluzione, i dati arrivati questa sera non sono rassicuranti, l’epidemia continua a correre velocemente nel nostro territorio, sia a Rivarolo che nei paesi limitrofi. Oggi abbiamo registrato 3 nuovi casi di cittadini risultati positivi al coronavirus, due sono in buone condizioni generali e sono in cura e in isolamento al proprio domicilio, una persona è ricoverata in Ospedale. Salgono così a 26 i cittadini rivarolese positivi al coronavirus da quando è iniziata l’epidemia virale, tra i quali un concittadino è deceduto.

Vengono colpite indifferentemente tutte le classi di età, a Rivarolo tra i nuovi positivi di oggi registriamo un pensionato ottantacinquenne e un giovane ventiquattrenne. Il bollettino sanitario dei concittadini ricoverati in ospedale è stazionario.

Gli operatori sanitari stanno pagando un prezzo altissimo nella lotta al coronavirus; in Piemonte oggi sono deceduti due operatori sanitari, un medico e un radiologo, sanitari che hanno messo a repentaglio e donato la loro vita per il prossimo. Anche a Rivarolo, medici e paramedici sono tra le categorie che più di ogni altra risulta contagiata dal virus.

Al termine di una giornata che il Presidente regionale Alberto Cirio ha definito: “la più difficile dall’inizio dell’emergenza”, è arrivata in Regione la telefonata del Presidente delle Repubblica Sergio Mattarella che ha rivolto un pensiero a tutte le donne e a tutti gli uomini piemontesi per come stanno affrontando questa emergenza così grande. Il Presidente ha sottolineato quanto sia importante in questo momento per tutti noi restare uniti. Faccio mie le parole del Presidente della Repubblica e le riformulo a tutti i rivarolesi: abbandoniamo rivalità e divisioni, RESTIAMO UNITI.

#RESTATE A CASA
Grazie a tutti
Alberto Rostagno.

Nuovi contagi

Nuovi casi  positivi si sono registrati anche ad Agliè, Front, Ivrea, Pratiglione, Ciconio, Rivara e Borgofranco.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità